0

Bonus Casa: le novità del 2017

Quest’anno, come già accaduto nel 2016, saranno numerose le agevolazioni ed i bonus che il Governo orienterà alle famiglie italiane: da quando la crisi economica ha aggravato la situazione di molti cittadini dello Stivale, i suddetti bonus si sono rivelati una vera e propria manna dal cielo. Al punto da aver riscosso un grande successo, e da essere attesi con ansia ogni qualvolta l’anno si chiude e si appresta a subentrare quello nuovo. Ma quali sono i bonus previsti per questi 12 mesi? Fra i più interessanti, troviamo i Bonus Casa.

 

Ristrutturazioni ed efficientamento energetico

Una delle novità più importanti riguardanti la Legge di Stabilità 2017, è la conferma dei bonus per chi ristruttura la casa in chiave eco-sostenibile, effettuando dei lavori orientati all’efficientamento energetico: in questo caso, infatti, il Bonus Casa consente una detrazione Irpef del 50% su tutti i costi affrontati durante la ristrutturazione di un immobile, per un tetto massimo di 96.000 euro. Il suddetto bonus poi aumenta fino ad una detrazione del 65% entro un tetto di 100.000 euro, nel caso di riqualificazione ed efficientamento energetico, come ad esempio l’installazione di infissi termo-protettivi e di sistemi quali il fotovoltaico, insieme alla messa a nuovo di caldaie e di impianti climatici.

 

Bonus mobili: confermato il legame con le ristrutturazioni

Anche il bonus mobili, pari ad una detrazione Irpef del 50% entro un tetto di 10.000 euro, è stato confermato, così come l’obbligo di effettuare una ristrutturazione per poterne usufruire. Purtroppo, da questo punto di vista non ci sono solo buone notizie: il suddetto bonus potrà essere usufruito solo da coloro che avranno iniziato la ristrutturazione entro il 31 dicembre dello scorso anno. Inoltre, per quest’anno non è stato confermato il bonus per le giovani coppie, che avrebbe altrimenti alzato ulteriormente la percentuale della detrazione.

 

La vera novità dei bonus casa 2017: Sisma Bonus

Considerate le difficoltà affrontate lo scorso anno per via dei terremoti, il Governo ha deciso di inserire una grande novità nella Legge di Stabilità 2017: il Sisma bonus. Ma di cosa si tratta? Nel caso il proprietario di un immobile decidesse di effettuare dei lavori di consolidamento delle fondamenta, potrà sfruttare una detrazione bonus dal 70% all’85% sulla spesa. La percentuale Irpef, poi, dipenderà dalle nuove classi di pericolosità sismica ottenute dalla casa grazie ai lavori di stabilizzazione. Per le abitazioni a forte rischio sismico, dunque, questa nuova introduzione rappresenta un’occasione molto preziosa per risparmiare sulle spese di ristrutturazione.

 

Lascia un commento