0

Soglie denaro contante: tabella riepilogativa

soglie denaro contante

Con la legge di stabilità per il 2016 vengono di nuovo innalzate le soglie per la circolazione del denaro contante. Si passa dai 1000 euro attuali ai 3000 euro previsti a partire dal prossimo gennaio.

La misura non è stata esclusa dalle polemiche tra favorevoli e contrari. Da una parte i contrari associano l’alzamento del limite di circolazione del denaro contante ad un politica volta a favorire comportamenti evasivi, mentre i contrari, tra cui il ministro Padoan, esclude una correlazione tra denaro contante ed evasione.

Tabella riepilogativa soglie contante

Dalla lettura della Tabella si nota facilmente che il limite contante dal 2010 in poi è stato fortemente ristretto anche in seguito all’avvento del governo tecnico come strategia antievasione. Con il Governo Renzi si è avuta una inversione di tendenza volta a garantire una più facile circolazione del contante.

La seguente tabella riepiloga le soglie di denaro contante a partire dal maggio 1991:

Limite Contanti Tabella

RIFERIMENTO NORMATIVO
PERIODO DI VALIDITÀ DAL
Soglia Contante
Art. 1 Dl 143/1991
09/05/1991
L. 20.000.000
Conversione DL precedente in Euro
01/01/2002
€ 10.329,14
Articolo 49, Dlgs 231/2007
26/12/2002
€ 12.500,00
Articolo 49, Dlgs 231/2007
30/04/2008
€ 5.000,00
Articolo 32, Dl 112/2008
25/06/2008
€ 12.500,00
Articolo 20, Dl 78/2010
31/05/2010
€ 5.000,00
Articolo 2, Dl 138/2011
13/08/2011
€ 2.500,00
Articolo 12, Dl 201/2011
06/12/2011
€ 1.000,00
Legge di stabilità 2016 01/01/2016
€ 3.000,00

 

Denaro contante e Antiriciclaggio

Le disposizioni in tema di antiriciclaggio impongono numerosi adempimenti in capo agli intermediari finanziari ed ai professionisti che hanno l’obbligo di comunicare operazioni sospette collegate alla circolazione di denaro contante.

 

Movimenti con soglie diverse

Per alcune operazioni non mutano le soglie:

  1. Pagamenti in contanti con f24 non accettati se di importo uguale o superiore ai 1000 euro
  2. Operazioni di Money transfer
  3. Assegni con clausola non trasferibile fino a 999,99 euro
  4. I limiti di pagamento in contanti per la pubblica amministrazione rimarranno fermi a 999,99 euro.

Queste operazioni restano soggette al precedente limite di 1000 €. Insomma se ad oggi ci lamentiamo del caos per i pagamenti in contanti, possiamo anticipare che nel 2016 la situazione sarà ancora più complicata.

Lascia un commento