Calcolo Online Indice di Liquidità e Indice Alfa – Rateizzazioni

Calcolo Online indice Alfa e liquidità equitaliaAi fini dell’ottenimento delle rateizzazioni con gli agenti della riscossione, le società e le ditte individuali in contabilità ordinaria, devono necessariamente determinare e comunicare nell’istanza i valori dell’indice di Liquidità e dell’Indice Alfa qualora il debito sia superiore a 60.000 euro.

Anche se l’Agente di Riscossione ha cambiato nome, restano validi gli indici previsti per il calcolo del rateizzo Equitalia con un aggiornamento solo formale della modulistica che prevede un apposito allegato per indicare i due indici.

L’analisi di questi due indici è utile per dimostrare la temporanea difficoltà delle imprese a far fronte dei propri debiti in un’unica soluzione.

 

Indice di Liquidità

L’indice di liquidità è un parametro che consente all’agente di riscossione di determinare la capacità dell’impresa di far fronte agli impegni finanziari. Esso è dato dalla somma della liquidità immediata e differita diviso le passività correnti. Come si evidenzia anche nella procedura di calcolo, un indice di liquidità superiore ad uno, indica una buona liquidità nell’immediato dell’impresa che in questo caso non ha diritto ad accedere alla rateizzazione.

Un indicatore di liquidità minore di 1 consente l’accesso al beneficio della rateazione.

 

Indice Alfa

L’indice Alfa consente invece di stabilire il numero massimo di rate concedibili all’azienda che chiede la rateizzazione ed è calcolato, come si evince dal prospetto per il calcolo online come rapporto tra valore della produzione rettificato ed il debito complessivo a ruolo dell’azienda.

Per valore della produzione rettificato si intende la somma delle Voci 1-3-5 del Conto Economico riproporzionato su base annuale in caso di valore della produzione infrannuale.

 

Calcolo Online Indice Alfa e di Liquidità: I Passaggi per il calcolo

  1. Inserisci i crediti esigibili entro l’anno successivo per determinare la Liquidità Differita;
  2. Inserisci le voci che determinano la Liquidità Immediata (cassa e valori, Banca e assegni);
  3. Inserisci i debiti esigibili entro l’esercizio successivo e che compongono le Passività Correnti;
  4. A questo punto viene determinato l’indice di liquidità: se minore di uno la rateazione è accettabile altrimenti è inutile proseguire;
  5. Inserisci il valore della produzione rettificato su base annuale ed il debito a ruolo per il calcolo dell’Indice Alfa.