Coefficiente di Rivalutazione del TFR – Dati ISTAT aggiornato Ottobre 2020

coefficiente Rivalutazione TFRIl coefficiente di rivalutazione del TFR è aggiornato mensilmente per consentire la rivalutazione delle somme accantonate dai lavoratori al 31/12 dell’anno precedente cosi come previsto dall’art. 2120 del codice civile. La tabella seguente riepiloga i coefficienti di rivalutazione del TFR aggiornati mensilmente per le interruzioni del rapporto di lavoro in corso d’anno.

Tabella Indici ISTAT TFR – Coefficienti Rivalutazione TFR Anno 2020

Mese Costo della vita ISTAT mese per mese Rivalutazione TFR fissa annua 1,5% Coefficiente TFR
Indice ISTAT* Incremento percentuale su dicembre anno precedente Riduzione al 75% dell’incidenza percentuale
Gennaio 102,7 0,195121 0,146341 0,125 0,271341463
Febbraio 102,5 0,000000 0,000000 0,250 0,250000
Marzo 102,6 0,097561 0,073171 0,375 0,448171
Aprile 102,5 0,00000 0,00000 0,500 0,50000
Maggio 102,3 0,00000 0,00000 0,62500 0,62500
Giugno 102,5 0,00000 0,00000 0,75000 0,75000
Luglio 102,3 0,00000 0,00000 0,87500 0,87500
Agosto 102,5 0,00000 0,00000 1,00000 1,00000
Settembre 101,9 0,00000 0,00000 1,12500 1,12500
Ottobre 102,0 0,00000 ,000000 1,25000 1,25000
Novembre
Dicembre

Calcolo Rivalutazione TFR: Coefficienti su Base annua dal 1982

Anno di validità Indici ISTAT TFR al 31/12 di ogni anno Rivalutazione TFR fissa annua 1,5% Coefficiente TFR per raffronto annuale
Indice ISTAT Incremento percentuale su dicembre anno precedente Riduzione al 75% dell’incidenza percentuale
2019 102,5  0,391772  0,293830  1,5  1,793830 
2018 102,1 0,989120 ,0741840 1,500 2,241840
2017  101,10 0,797607 0,598205 1,500 2,098205
2016 100,3 0,393738 0,295303 1,500 1,795304
2015 107,0 -0,093371 0,000000 1,500 1,5000000
2014 107,0 -0,093371 0,000000 1,500 1,5000000
2013 107,1 0,563380 0,422535 1,500 1,922535
2012 106,5 2,403846 1,802885 1,500 3,302885
2011 104,0 3,173410 2,380058 1,500 3,880058
2010 138,4 1,914580 1,435935 1,500 2,935935
2009 135,8 0,966543 0,724907 1,500 2,224907
2008 134,5 2,048558 1,536419 1,500 3,036419
2007 131,8 2,647975 1,985981 1,500 3,485981
2006 128,4 1,662708 1,247031 1,500 2,747031
2005 126,3 1,937046 1,452785 1,500 2,952785
2004 123,9 1,724138 1,293103 1,500 2,793103
2003 121,8 2,267003 1,700252 1,500 3,200252
2002 119,1 2,672414 2,004310 1,500 3,504310
2001 116,0 2,292769 1,719577 1,500 3,219577
2000 113,4 2,717391 2,038043 1,500 3,538043
1999 110,4 2,127660 1,595745 1,500 3,095745
1998 108,1 1,502347 0,126760 1,500 2,626761
1997 106,5 1,600000 0,143940 1,500 2,643947
1996 104,9 2,562890 1,922170 1,500 3,422170
1995 116,7 5,802350 4,351760 1,500 5,851760
1994 110,3 4,056600 3,042450 1,500 4,542450
1993 106,0 3,988450 2,991340 1,500 4,491340
1992 121,2 4,757410 3,568060 1,500 5,068060
1991 115,8 6,043960 4,532970 1,500 6,032970
1990 109,2 6,373650 4,780240 1,500 6,280240
1989 127,5 6,516290 4,887220 1,500 6,387220
1988 119,7 5,462560 4,096920 1,500 5,596920
1987 113,5 5,092590 3,819440 1,500 5,319440
1986 108,0 4,334350 3,250760 1,500 4,750760
1985 197,4 8,580860 6,435640 1,500 7,935640
1984 181,8 8,797130 6,597850 1,500 8,097850
1983 167,1 12,753040 9,564780 1,500 11,064780
1982 148,2 10,022270 7,516700 0,875 8,391700

Calcolo Coefficiente Rivalutazione TFR

La somma accantonata deve essere rivalutata nel seguente modo: 1,5 (coefficiente fisso su base annua) + 75% incremento Istat rispetto a dicembre anno precedente L’indice ISTAT utilizzato per la determinazione del coefficiente di rivalutazione del TFR è l’indice dei prezzi al consumo per le  famiglie di operai e impiegati senza tabacchi lavorati aggiornato con cadenza mensile. Resta da precisare che:

  1. I rapporti che nascono in corso d’anno non vanno rivalutati
  2. I rapporti che nascono e finiscono in corso d’anno non sono soggetti a rivalutazione
  3. I rapporti che durano oltre l’anno si interrompono in corso d’anno devono essere rivalutati fino al momento dell’interruzione;
  4. se il rapporto cessa entro il giorno 14 del mese, si tiene conto del coefficiente di rivalutazione del mese precedente;
  5. se il rapporto cessa da giorno 15 in poi (giorno 15 compreso), si considera il coefficiente di rivalutazione del mese di effettiva cessazione.

Licenziamenti durante il mese: quale coefficiente di rivalutazione utilizzare?

Quando  il rapporto di lavoro termina nel corso del mese bisogna precisare che il coefficiente di rivalutazione da applicare è:

  • relativo al mese precedente se la fine del rapporto avviene entro giorno 14 del mese;
  • relativo al mese della fine del rapporto qualora il rapporto cessa dal giorno 15 (compreso) in poi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *