Contributo a fondo Perduto Covid 19: Decreto Rilancio Italia

L’articolo 25 del Decreto Rilancio Italia ha introdotto un contributo a fondo perduto a favore dei soggetti esercenti attività di impresa per sostenere le imprese che sono state colpite dall’emergenza epidemiologica COVID-19

A chi spetta il contributo COVID-19

Il Contributo COVID-19 spetta agli esercenti attivita’ d’impresa e di
lavoro autonomo e di reddito agrario, titolari di partita IVA a condizione che l’ammontare del fatturato e dei corrispettivi del mese di aprile 2020 sia inferiore ai due terzi dell’ammontare del fatturato e dei corrispettivi del mese di aprile 2019.

Il predetto contributo, spetta anche in assenza dei requisiti di cui al presente comma ai soggetti che:

  • hanno iniziato l’attivita’ a partire dal 1° gennaio 2019
  • hanno il domicilio fiscale o la sede operativa nel territorio di comuni colpiti dai predetti eventi i cui stati di emergenza erano ancora in atto alla data di dichiarazione dello stato di emergenza Covid-19.

Il contributo a fondo perduto COVID-19 non concorre a determinare la base imponibile ai fini delle imposte sui redditi e alla determinazione del valore della produzione netta.

Calcola il contributo a fondo perduto spettante alla tua impresa

Come Ottenere il contributo a fondo perduto

I soggetti interessati presentano, esclusivamente in via telematica, una istanza all’Agenzia delle entrate con l’indicazione della sussistenza dei requisiti.

L’istanza può essere presentata, per conto del soggetto interessato, anche da un intermediario delegato al
servizio del cassetto fiscale dell’Agenzia delle entrate o ai servizi
per la fatturazione elettronica.

L’istanza deve essere presentata entro sessanta giorni dalla data di avvio della procedura telematica per la presentazione della stessa, come definita con il provvedimento del direttore dell’Agenzia delle entrate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *