Seleziona una pagina

A pochi giorni dall’elaborazione dei primi cedolini post bonus IRPEF arrivano le prime istruzioni da parte dell’Agenzia delle Entrate.

La circolare sul bonus IRPEF dell’Agenzia dell’entrate

Bonus Irpef governo Renzi

Operativo il Bonus Irpef voluto dal governo Renzi.

L’agenzia delle Entrate ha diramato la circolare n. 8 in cui traccia alcuni punti salienti del nuovo bonus IRPEF riepilogando i soggetti beneficiari, gli obblighi dei sostituti e dei lavoratori. Il documento non chiarisce tutti i dubbi degli operatori ma getta le basi per avviare la restituzione del bonus IRPEF ai lavoratori dipendenti.


Di seguito alcuni punti salienti del nuovo bonus IRPEF:

  • per usufruire del bonus è necessario che l’imposta lorda al netto delle sole detrazioni di lavoro dipendente sia maggiore di zero;
  • che il reddito per il periodo di imposta 2014 non sia superiore ai 26.000 euro;
  • il credito deve essere riconosciuto in via automatica dal datore di lavoro senza alcuna richiesta da parte dei lavoratori utilizzando i dati reddituali previsionali in suo possesso;
  • il credito va erogato dalle retribuzioni corrisposte nel mese di maggio
  • gli importi del bonus vanno compensati prima con le imposte (comprese le addizionali) e, in caso di incampienza, con i contributi previdenziali
  • il lavoratore che abbia un reddito complessivo superiore ai 26.000 euro al netto dell’abitazione principale deve chiedere al datore di lavoro di non usufruire del bonus o restituirlo nella prossima dichiarazione dei redditi

Di seguito il teso della circolare ma prima un utile link ad un simulatore del Bonus IRPEF disponibile sul sole 24 ore.