0

Favicon: browser e problemi

Ho deciso di inserire nel mio blog, l’icona nella barra degli indirizzi: la famosa favicon.ico.

La favicon di codiceazienda.it

Sottolineo che favicon è l’abbreviazione del termine favorites icon: ciò fa capire che lo scopo fondamentale è la visualizzazione dell’icona tra i Preferiti. Ho realizzato l’immagine di 16*16 pixel e l’ho convertita direttamente on-line utilizzando un tool sul sito html-kit nell’apposito formato “.ico”. Dopo averla preparata ho provveduto ad aggiornare il codice XHTML delle mie pagine web inserendo l’istruzione necessaria:

In seguito sempre dal sito html-kit ho utilizzato l’apposito validator per testare la correttezza del tag link e verificare la compatibilità (da un punto di vista grafico) della mia favicon.

Successivamente ho testato sui due browser principali la visualizzazione della favicon: ho notato diverse anomalie che vorrei descrivere. Nel primo test ho inserito il seguente link nell’intestazione della home utilizzando un percorso specifico, alternativo al tradizionale metodo che vede l’inserimento della favicon nella root principale con il nome standard favicon.ico. Il metodo utilizzato mi ha permesso di ottimizzare il nome del file.

Ho ottenuto i seguenti risultati:

Cache Pulita
Mozilla visualizza l’icona
Internet Explorer non visualizza l’icona
Inserendo il sito nei Preferiti
Internet Explorer visulizza l’icona nei Segnalibri ma non nella barra degli indirizzi
Mozilla visualizza l’icona sia nei segnalibri (è stato necessario riavviare il browser) che nella barra degli indirizzi

Approfondimenti

Antonio Palmieri

Laureato in economia aziendale con una tesi dal titolo “Il ruolo dell’HTML nelle operazioni di web marketing“, iscritto all’albo dei Consulenti del lavoro, sono un libero professionista che non trascura le potenzialità offerte dal web che resta la mia grande passione: lavoro e passione si integrano in Codice Azienda, blog che curo dal 2007 in cui affronto temi che riguardano imprenditori e professionisti.

Nel mio curriculum le esperienze e le competenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *