1

Hard disk esterno, uno strumento di lavoro indispensabile

HARD DISK ESTERNONon c’è dubbio che con lo sviluppo della rete si siano diffusi molti metodi per archiviare i file del computer. Le cosiddette cloud hanno cambiato il nostro modo di lavorare, ed in generale di archiviare i dati. Purtroppo però questi metodi non sono risolutori dell’esigenza di un utente che vuole uno spazio molto grande e disponibile anche offline.

Gli hard disk esterni risultano lo strumento migliore per non rischiare di perdere dati e trasportarli su qualsiasi computer senza necessità di accedere tramite una rete veloce. Avere un hard disk esterno è una bisogno se non si vuole riempire il proprio Pc e renderlo lento e macchinoso, soprattutto quando si tratta di salvare le foto, spesso e volentieri molto pesanti.

In commercio esistono diversi tipi di hard disk e non è semplice capire quale sia il più adatto, specie quando ci si trova in un momento di transizione della tecnologia. Per riuscire ad orientarci da subito, ciò a cui bisogna prestare attenzione è la capacita, le dimensioni, la velocità di carico, quella per trasferire i dati e infine il tipo di alimentazione necessaria a farli funzionare.

Le caratteristiche che analizzeremo di seguito possono essere riscontrate sulle schede prodotto di yeppon.it (vedi la pagina https://www.yeppon.it/periferiche/hard-disk-esterni/), sarà semplice confrontare i vari hard disk e scegliere il modello più aderente alle proprie necessità, anche in relazione al prezzo più conveniente.

 

Quali sono le caratteristiche più importanti di un hard disk esterno?

Come hai potuto vedere su yeppon, esistono numerosi modelli, molti sono diversi fra loro. La differenza riguarda essenzialmente l’utilizzo che intendi farne. Quelli da 2,5″ auto-alimentati sono l’ideale se ti serve avere delle scatolette da portar dietro per essere utilizzabili semplicemente collegando l’USB da cui si alimenta e trasferisce i dati. Le prestazioni sono buone e se non hai file molto grandi da trasferire, anche veloci, la velocità di rotazione del disco è di 5.400 rpm.

Gli hard disk da 3,5″ sono di una categoria superiore poiché dispongono di una maggiore velocità di carico e lettura dei dati, siamo a 7.200 rpm. Sono più grandi e si usano sulla scrivania, oltre a ciò hanno la spina semplice per l’alimentazione alla rete domestica.

Per centrare l’acquisto giusto devi capire anche dove hai intenzione di attaccarlo prevalentemente. Il cavo USB di cui sono dotati può variare. I più usati sono i cavi 3.0 che sono retro-compatibili con i 2.0. Verifica la connessione USB del Pc. Con i 3.0 la velocità effettiva di spostamento file è di 625 Mbps al secondo, ma possono arrivare fino a 5 Gbps.

Interessante è il cavo USB 3.1 che raddoppia praticamente la velocità. Prima di sceglierlo, sarà meglio controllare se il Pc dispone di entrate USB 3.1, poiché potrebbero essere del tipo USB Type-C, si riconoscono perché sono quelli che entrano nei due versi.

Nei computer della Apple  sono stati sviluppati i cavi Thunderbolt di terza generazione, la velocità arriva a 40 Gbps.

Altre caratteristiche potrebbero essere legate al back up automatico, e alla resistenza agli urti.

Toshiba, Maxtor e Verbatim sono i tre marchi più venduti. I prezzi sono abbordabili e già da 50 euro si accede ad un buon hard disk esterno da 2,5″ da 1 TB di capienza. Meglio optare per un 2 TB che costa poco di più. La connessione con USB 3.1 potrebbe essere corretta da scegliere ma bisogna fare i conti col proprio Pc.

 

Gli SSD portatili

Sicuramente ci si chiede se i nuovi sistemi di archiviazione offline come gli SSD portatili siano pronti per sostituire gli hard disk esterni. Si tratta di dischi a stato solido che dovrebbero permettere di leggere e scrivere ad una velocità maggiore rispetto agli hd esterni.

Hanno un costo superiore e allo stato attuale hanno dei limiti di scrittura dei dati. Per ora li si utilizzano solo perché sono molto veloci nel trasferimento dei dati.

Antonio Palmieri

Laureato in economia aziendale con una tesi dal titolo "Il ruolo dell'HTML nelle operazioni di web marketing", iscritto all'albo dei Consulenti del lavoro, sono un libero professionista che non trascura le potenzialità offerte dal web che resta la mia grande passione: lavoro e passione si integrano in Codice Azienda, blog che curo dal 2007 in cui affronto temi che riguardano imprenditori e professionisti.Nel mio curriculum le esperienze e le competenze.

One Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *