0

Le semplificate abbandonano ratei e risconti

Aggiornamento Decreto semplificazioni 2012

Il decreto semplificazioni ha introdotto la facoltà e non l’obbligo per le imprese in contabilità semplificata di derogare al principio di competenza nei casi previsti.

Con il decreto sviluppo dello scorso maggio è stata introdotta una deroga al principio di competenza per le imprese in contabilità semplifcata.


Per queste imprese infatti i costi concernenti contratti a corrispettivi periodici, relativi a spese di competenza di due periodi di imposta, in deroga all’art. 109 comma 2 lett. b, sono deducibili nell’esercizio nel quale è stato ricevuto il documento probatorio. Tale disposizione si applica solo nel caso in cui l’imposto del costo indicato dal documento di spesa non sia superiore ad euro 1000.

Le imprese in contabilità semplificata

Hanno accesso al regime di contabilità sempllificata, le imprese individuali, le società di persone e gli enti non commerciali a patto che i ricavi siano non superiori ad € 400.000,00 per le imprese che effettuano prestazioni di servizi o non speriori ad euro 700.000,00 per le altre attività.

Quando si deroga al principio di competenza

Il decreto sviluppo ha chiarito che le spese a cavallo di due anni possono essere interamente dedotte nell’esercizio in cui si riceve il documento probatorio (fattura) se sono rispettate le seguenti condizioni:

  • contratti con corrispettivi periodici (utenze, assicurazioni, spese contabilità e compensi analoghi, contratti di assistenza e manutenzione);
  • singole spese;
  • base imponibile non superiore a 1000,00 euro.

Aspetti pratici della deroga alla competenza

In pratica le imprese che rispettano i requisiti per le semplificate, in caso di costi sostenuti e che rispettano le condizioni in precedenza elencate non devono calcolare i ratei e risconti. In questi casi per i servizi relativi ai mesi di dicembre e gennaio con fatturazione nel mese di gennaio, i costi andranno dedotti come se sostenuti nell’anno successivo.

Nel caso inverso, quando la fattura è anticipata, il costo andrà dedotto nell’anno di fatturazione. Tale disciplina rappresenta un obbligo.

Considerazioni

In linea con quanto previsto dallo statuto del contribuente le novità in merito alla deroga al principio di competenza sarrno applicabili ai documenti pervenuti nel 2012 .

Restano da sottolineare evenutali conseguenze da un punto di vista civilistico sulla rilevazione dei ratei al fine di individuare il reale reddito di esercizio.

Antonio Palmieri

Laureato in economia aziendale con una tesi dal titolo “Il ruolo dell’HTML nelle operazioni di web marketing“, iscritto all’albo dei Consulenti del lavoro, sono un libero professionista che non trascura le potenzialità offerte dal web che resta la mia grande passione: lavoro e passione si integrano in Codice Azienda, blog che curo dal 2007 in cui affronto temi che riguardano imprenditori e professionisti.

Nel mio curriculum le esperienze e le competenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *