0

Minimali e massimali INPS 2011

Update minimali 2012

Con la circolare 21 del 9 febbraio 2012, l’INPS ha aggiornato per il 2012 i minimali contributi relativi per i lavoratori dipendenti.

Nuovi minimi per il calcolo dei contributi INPS

L’INPS ha provveduto, come ogni anno, a rivalutare i minimali ed i massimali su cui calcolare i contributi previdenziali.


Con la circolare 24 del 01/02/2011 si è provveduto a stabilire i nuovi importi di cui si riportano le voci principali:

  • minimale retributivo pari a 44,49 euro giornaliere;
  • minimale dei lavoratori a domicilio pari a 24,72 euro da ragguagliare al minimale generale di 44,49 euro;
  • minimale orario part time pari a 6,67 euro;
  • fascia di retribuzione annua oltre la quale si deve applicare l’aliquota aggiuntiva IVS dell’1%, pari a 43.042 euro;
  • massimale contributivo e pensionabile annuo per i nuovi iscritti dal 1° gennaio 1996 pari a 93.622 euro;
  • limite di retribuzione per l’accredito dei contributi obbligatori e figurativi è pari ad una retribuzione settimanale di 187,34 euro;
  • Conferma per le soglie di esenzione contributiva per fringe benefit, indennità mensa, trasferta, trasferimento e azioni offerte ai dipendenti

Di seguito il testo completo della circolare: Circolare minimali inps 2011


Antonio Palmieri

Laureato in economia aziendale con una tesi dal titolo “Il ruolo dell’HTML nelle operazioni di web marketing“, iscritto all’albo dei Consulenti del lavoro, sono un libero professionista che non trascura le potenzialità offerte dal web che resta la mia grande passione: lavoro e passione si integrano in Codice Azienda, blog che curo dal 2007 in cui affronto temi che riguardano imprenditori e professionisti.

Nel mio curriculum le esperienze e le competenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *