0

Rateazione Equitalia: riammissione per decaduti e nuove soglie

Con l’approvazione del decreto Legge 113/2016 sono state apportate due sostanziali novità per i contribuenti che hanno un conto aperto con Equitalia:

  • possible nuova rateazione Equitalia per decaduti;
  • nuove soglie per rateazioni veloci.
Rateazione Equitalia

11/01/2012 Milano, la sede di Equitalia in Viale dell’Innovazione

Rateazione Equitalia per decaduti: nuova opportunità

La prima novità riguarda la possibilità di riottenere una rateazione decaduta al 30 giugno 2016.

Con la nuova disposizione i contribuenti interessati potranno richiedere una nuova dilazione ad Equitalia per i crediti decaduti senza dover sanare in un’unica soluzione il debito antecedente.

Due le condizioni per riattivare la rateazione:

  • presentare una richiesta di riammissione deve essere fatta improrogabilmente entro e non oltre il 20 ottobre
  • versare regolarmente le rate decadendo in caso di mancato pagamento di due rate anche non consecutive.

Cosa accade se non chiudo l’iter entro il 20 ottobre?

Altra considerazione rilevante riguarda il contribuente decaduto che può riottenere la rateizzazione (a prescindere dalla data della decadenza) versando integralmente tutte le rate scadute al momento della domanda.

 

Nuove soglie per il Rateizzo Equitalia

La seconda novità riguarda la possibilità di accedere alle rateazioni in modo molto veloce per debiti fino a € 60.000,00. Il limite precedente pari ad euro 50.000 è stato rialzato sia per le persone fisiche che per le persone giuridiche.

In questo modo si potrà richiedere la rateazione senza la necessità di presentare particolari documentazione punto dichiarando solamente la temporanea situazione di obiettiva difficoltà economica.

Le nuove disposizioni offrono la possibilità di poter chiedere anche rateazioni aggiuntive per gli ulteriori debiti: in questo caso si computa il debito residuo della rateazione in corso con gli importi richiesti nella successiva rateazione.

Se la somma non supera i €60000 anche l’ulteriore rateazione rientra se la somma non supera i €60000 anche ulteriore l’attrazione rientra nella procedura semplificata. Sul sito Equitalia è già reso disponibile il nuovo modello di rateazione con tutte le informazioni aggiornate.

Antonio Palmieri

Laureato in economia aziendale con una tesi dal titolo “Il ruolo dell’HTML nelle operazioni di web marketing“, iscritto all’albo dei Consulenti del lavoro, sono un libero professionista che non trascura le potenzialità offerte dal web che resta la mia grande passione: lavoro e passione si integrano in Codice Azienda, blog che curo dal 2007 in cui affronto temi che riguardano imprenditori e professionisti.

Nel mio curriculum le esperienze e le competenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *