0

Rivalutazione del reddito agrario e dominicale dei terreni

Aumenta l’imposizione sui terreni. Nel triennio 2013 – 2015, la legge di stabilità ha previsto una ulteriore rivalutazione dei redditi dominicale ed agrario iscritti in catasto e relativi ai terreni.

La rivalutazione del reddito agrario e dominicale dei terreni

La presente rivalutazione opera ai fini della determinazione delle imposte sul reddito per i periodi di imposta 2013, 2014 e 2015.

Come si determina il reddito dei terreni

I redditi dei terreni iscritti in catasto sono soggetti ad una rivalutazione per determinare la base imponibile ai fini delle imposte sui redditi. In dettaglio è necessario:

  • operare una rivalutazione dell’80% sul reddito dominicale
  • operare una rivalutazione del 70% sul reddito agrario

Alla presente rivalutazione, nel triennio 2013-2015 sarà necessario operare una ulteriore rivalutazione:

  • del 15%;
  • o del 5% per i terreni agricoli (anche non coltivati) posseduti e condotti da coltivatori diretti e da IAP (imprenditori agricoli professionali) iscritti nella previdenza agricola.

Redditi dei terreni: acconti 2013

Queste nuove misure dovranno essere adottate già nelle dichiarazioni relative all’anno 2012 e le nuove rivalutazioni dei redditi agrari e dominicali dovranno essere adottate per la determinazione degli acconti 2013.

Antonio Palmieri

Laureato in economia aziendale con una tesi dal titolo “Il ruolo dell’HTML nelle operazioni di web marketing“, iscritto all’albo dei Consulenti del lavoro, sono un libero professionista che non trascura le potenzialità offerte dal web che resta la mia grande passione: lavoro e passione si integrano in Codice Azienda, blog che curo dal 2007 in cui affronto temi che riguardano imprenditori e professionisti.

Nel mio curriculum le esperienze e le competenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *