0

Aprire una macelleria: quali sono gli step da rispettare

Aprire una macelleria può essere una buona idea imprenditoriale: oggi nessun settore del commercio va considerato garanzia assoluta di business, questo è evidente, ma la macelleria è un’attività che può assolutamente decollare.

Il settore della vendita degli alimenti resta infatti uno dei più floridi in assoluto, basti pensare ad esempio che la vendita di carni non risente, se non in minima parte, dell’enorme concorrenza del commercio elettronico.

Analizzare la concorrenza presente in zona

Sicuramente prima di aprire l’azienda è utile avere un quadro dei livelli di concorrenza presenti in zona: i competitor di tali imprese non sono esclusivamente le macellerie, ma anche supermercati ed ipermercati che trattano questo tipo di alimenti.

Allestire il locale commerciale

I primi step nell’avviamento di una macelleria corrispondono all’allestimento del locale: se si dispone di un locale commerciale di proprietà è ovviamente possibile fruirne liberamente, in caso contrario sarà necessaria una locazione.

Il locale deve ovviamente essere attrezzato in maniera ottimale, bisogna dunque prevedere non solo l’arredo relativo alla zona in cui si riceveranno i clienti, dunque banconi da esposizione, sedie, tavoli e quant’altro di necessario, ma anche tutte le strumentazioni tecniche, che in una macelleria ricoprono un ruolo assolutamente centrale: in e-commerce specializzati in vendita b2b come AllForFood si possono trovare molteplici esempi.

Se si vuol dotare il negozio di un’insegna luminosa è inoltre necessario informarsi su quanto stabilito dalle amministrazioni comunali: le insegne di questo tipo, è utile ricordarlo, hanno un costo che va al di là dell’elemento materiale, in quanto sono previste delle specifiche imposte.

Apertura partita IVA e altri oneri fiscali

Avviare una macelleria comporta anche una serie di oneri correlati a qualsiasi “start up”: è necessario anzitutto aprire una partita IVA, ovvero il codice identificativo di cui deve dotarsi qualsiasi impresa, devono essere previsti sistemi per l’emissione di scontrini, pos e quant’altro necessario.

Vista la complessità della materia è sicuramente utile rivolgersi a un commercialista che possa consentire un avviamento dell’azienda assolutamente impeccabile dal punto di vista burocratico, amministrativo e fiscale.

La formazione operativa e quella obbligatoria

Molto importante è, ovviamente, la formazione: se non si hanno competenze specifiche è necessario seguire dei corsi di formazione, d’altronde quella del macellaio non è certo una professione che può esser svolta con improvvisazione, non va inoltre trascurata la formazione obbligatoria.

La formazione obbligatoria per un’impresa di questo tipo è quella relativa al cosiddetto protocollo HACCP: queste procedure formative devono essere seguite da tutti i professionisti che operano in ambito alimentare, anche, per intenderci, quelli che si limitano a servire questo tipo di prodotti.

Quanto detto vale, ovviamente, laddove si voglia operare personalmente presso la propria azienda; in alternativa si può ovviamente scegliere di assumere un macellaio specializzato che sia già in possesso di un attestato HACCP e di tutto il know-how necessario per poter svolgere al meglio questa mansione.

Investire in marketing e promozione

Quando la macelleria è pronta ad essere avviata, sia dal punto di vista del locale commerciale che di tutti gli aspetti amministrativi e fiscali, bisogna ovviamente fare in modo che il negozio incrementi il proprio blasone: proporre un prodotto di qualità è la migliore strategia, senza dubbio, ma anche il marketing ha la sua rilevanza.

Può dunque essere necessario, soprattutto in fase di start up, prevedere alcuni investimenti destinati ad attività promozionali: il web offre, oggi, innumerevoli opportunità da questo punto di vista, non vanno tuttavia trascurate forme promozionali più classiche, come ad esempio il volantinaggio, il quale può rivelarsi un’opzione molto valida per presentare l’apertura di un’azienda di questo tipo.

Aprire una macelleria, dunque, non è certo un’operazione da poco: oggi è senz’altro necessaria una buona dose di coraggio, oltre che di competenza, per avviare un’impresa, tuttavia se si opera in maniera oculata questo settore può offrire davvero delle grandi soddisfazioni.

Carmine Di Donato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *