0

Archiviazione documentale di mappe e cartografie in Cloud

Molte aziende e studi professionali di architetti, ingegneri o geometri necessitano di strumenti atti a raccogliere dati e in grado di sintetizzarli per una maggiore fruibilità.

Il software Catasto per l’archiviazione documentale di mappe

Archiviazione documentale

Archiviazione documentale – photo credit: Dunechaser

Archivi come il catasto coinvolgono un numero infinito di mappe, documenti e atti che indicano i beni immobili presenti sul territorio: la loro consultazione potrebbe diventare difficoltosa se non si possiedono gli strumenti giusti.

Ora, grazie all’avvento di internet prima e del web 2.0 poi, la consultazione del catasto è possibile effettuarla anche online. Gli enti territoriali e gli studi professionali non sono più costretti a soccombere sotto quintali di carte, adesso tutti i dati catastali si possono raccogliere in un unico software cloud attraverso un processo di archiviazione documentale di mappe e di catalogazione dei dati.

La ricerca tramite il software catasto è estremamente veloce e facile e permette alle aziende di risparmiare tempo e denaro consentendo di archiviare sul web dati e agevolare la ricerca degli stessi.


Archiviazione documentale: come funziona

In dettaglio, i sistemi di archiviazione, conservazione e consultazione dei dati catastali usano il sistema di georeferenziazione dei fogli, che incrociano i dati di urbanistica informatizzati e le tavole grafiche, collegate a loro volta ai dati cartografici.

Le aziende che devono gestire dati catastali, quali studi di geometri possono impiegare strumenti che utilizzano modalità particolari di vettorializzazione e che agevolano i collegamenti tra le mappe e i dati catastali. Tali metodi permettono di aggirare l’ostacolo della carta e di informatizzare tutti i dati dipendenti dall’urbanistica.

Molto spesso la teoria è più complicata della pratica, di conseguenza la spiegazione del funzionamento di un software non è semplice, ma certamente il risultato è toccabile con mano, perché le mappe diventano fruibili, accessibili ed utilizzabili da tutti. In questo modo, i dati catastali diventano di facile consultazione per tutti e il risparmio di tempo coinvolge non solo i titolari di aziende e dipendenti di uffici ed enti comunali e territoriali, ma anche di coloro che per un motivo o per un altro necessitano dei dati catastali.

Stefania Mazzucato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *