0

Camera di Commercio: cosa sapere

In Italia, come in molti altri Paesi del mondo, esistono enti che svolgono il ruolo di rappresentanza delle istanze di determinate categorie di persone o aziende. Una di queste è la Camera di Commercio dell’industria, artigianato e agricoltura. Strutturata in sedi territoriali situate, generalmente, nei capoluoghi di provincia o in città metropolitane, la Camera di Commercio opera nell’interesse delle imprese operanti nel nostro territorio nella sua interezza, senza distinzione di settore merceologico o servizio offerto. Ogni azienda o attività commerciale per poter operare in Italia deve iscriversi alla Camera di Commercio, presso la sede territoriale di competenza.

Camera di commercio

Camera di Commercio

Funzioni della Camera di Commercio

Le Camere di Commercio hanno degli incarichi precisi, stabili con la legge 29 dicembre n.580 nel 1993, modificata e integrata nel Testo Unico del 15 febbraio 2010. Il testo stabilisce che alla Camera di Commercio è attribuito il compito di tenuta del registro delle imprese, di promozione della semplificazione delle procedure per l’avvio di nuove attività economiche, di promozione del territorio e delle economie locali realizzando studi economici specialistici, di supporto della diffusione del Made in Italy all’estero, di favorire il progresso tecnologico promuovendo servizi e infrastrutture telematiche, tutelare gli interessi delle imprese e dei consumatori, vigilando sulle clausole contrattuali e sulla qualità dei prodotti venduti.

Unioncamere

Le sedi territoriali della Camera di commercio si riuniscono nell’Unione italiana delle camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura, o Unioncamere, un ente con personalità giuridica di diritto pubblico, che cura e rappresenta gli interessi generali delle camere di commercio e degli altri organismi del sistema camerale italiano. Inoltre, fa parte di EuroChambres, l’unione delle Camere di Commercio Europee.

Registro delle Imprese

Tutte le informazioni sulle aziende iscritte presso la Camera di Commercio sono conservate nel Registro delle Imprese, istituito nel 1996 per svolgere funzioni simili a quelle di un ufficio anagrafe, ma dedicato al commercio e alle aziende, all’interno del quale vi si trovano infatti i dati di tutte le imprese con qualsiasi forma giuridica e settore di attività economica, con sede o unità locali sul territorio nazionale, nonché gli altri soggetti previsti dalla legge.

Il Registro Imprese fornisce quindi un quadro completo della situazione giuridica di ciascuna impresa ed è un archivio fondamentale per l’elaborazione di indicatori di sviluppo economico ed imprenditoriale in ogni area di appartenenza. Il Registro delle Imprese è consultabile online tramite il sito realizzato e gestito da InfoCamere, società di informatica del Sistema Camerale. e consente la richiesta di documenti importanti come la visura camerale, il certificato camerale o altri documenti relativi alla propria attività, spesso richiesti per fini burocratici o per la partecipazione a bandi di gara.

Mentre la consultazione è gratuita e accessibile a tutti, la richiesta di visure camerali e altri documenti prevede il pagamento di una somma, variabile a seconda del documento. Questa operazione spesso viene svolta da commercialisti, centri servizi fiscali e operatori del settore che hanno l’autorizzazione ad accedere al database del Registro delle Imprese per estrapolare incartamenti vari.

Distributori ufficiali di InfoCamere

Da qualche anno le Camere di Commercio hanno conferito mandato a Operatori Professionali attivi nel mercato delle informazioni economiche, commerciali e del recupero crediti che, sulla base di un contratto di distribuzione sottoscritto con InfoCamere, hanno accesso diretto alle banche dati camerali sia per l’erogazione di documenti in formato ufficiale, sia per l’estrazione di dati elementari da combinare con informazioni provenienti da altre fonti. Essi offrono la possibilità di richiedere in un click il documento alla Camera di Commercio riceverlo in pochissimo tempo comodamente via posta elettronica.

Queste realtà si chiamano “distributori ufficiali di InfoCamere”, e sono spesso autorizzate anche a fornire altri documenti della pubblica amministrazione, catastali, anagrafici, fiscali, giudiziari e altro. Mettendo a disposizione degli utenti una squadra di professionisti, geometri, commercialisti, avvocati, fiscalisti, architetti e ingegneri, queste società sono molto utili, perché ci fanno risparmiare tempo, che invece perderemmo girando per i vari uffici pubblici. Stando comodamente seduti alla propria scrivani, sfruttando una connessione a internet si può richiedere quello di cui abbiamo bisogno, in tempo rapidi e a costi contenuti.

Antonio Palmieri

Laureato in economia aziendale con una tesi dal titolo “Il ruolo dell’HTML nelle operazioni di web marketing“, iscritto all’albo dei Consulenti del lavoro, sono un libero professionista che non trascura le potenzialità offerte dal web che resta la mia grande passione: lavoro e passione si integrano in Codice Azienda, blog che curo dal 2007 in cui affronto temi che riguardano imprenditori e professionisti.

Nel mio curriculum le esperienze e le competenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *