0

Cedolare secca senza raccomandata

 L’agenzia delle entrate è ritornata sul tema della cedolare secca per chiarire alcuni aspetti operativi. Nella circolare pubblicata di seguito ha approfondito alcune tematiche che hanno generato dubbi per i contribuenti.

Gli acconti e la cedolare secca

Un primo punto ha riguardato la possibilità di ravvedere gli acconti non versati nel 2011 sanabili con il ravvedimento operoso e le modalità di calcolo per gli acconti del 2012 da determinare in base ai redditi derivanti dai canoni soggetti allo stesso regime nell’anno 2011.

Le comunicazioni al Conduttore

Una parte dei quesiti ha riguardato la comunicazione da fare al conduttore circa la rinuncia all’adeguamento. La circolare ha definitivamente chiarito che per i contratti di locazione che prevedono apposita clausola contenente la rinuncia agli adeguamenti del canone non è necessario inviare la comunicazione.

Antonio Palmieri

Laureato in economia aziendale con una tesi dal titolo “Il ruolo dell’HTML nelle operazioni di web marketing“, iscritto all’albo dei Consulenti del lavoro, sono un libero professionista che non trascura le potenzialità offerte dal web che resta la mia grande passione: lavoro e passione si integrano in Codice Azienda, blog che curo dal 2007 in cui affronto temi che riguardano imprenditori e professionisti.

Nel mio curriculum le esperienze e le competenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *