0

Parte la Cedolare secca per le locazioni abitative

Al via il nuove regime di tassazione per le locazioni abitative. Con la pubblicazione del provvedimento l’agenzia delle entrate ha disciplinato i nuovi adempimenti semplificati per coloro che vorranno esercitare l’opzione per la tassazione sostitutiva o cedolare secca.

La sostitutiva sulle locazioni

Ricordiamo che tale regime riguarda le persone fisiche e sostituisce l’IRPEF (e addizionali), le imposte di registro, le imposte di bollo. Di contro il reddito da locazioni opzionali non darà diritto a detrazioni e deduzioni, mentre concorrerà come reddito per la determinazioni dei prestazioni particolari (ISEE su tutti).

La nuova modulistica per l’opzione

La nuova opzione potrà essere esercitata direttamente nel rivisto modello 69 o con il nuovo modello telematico SIRIA solo per casi semplici. Per i contratti in essere nel 2011, per i contratti scaduti nell’anno, anche a seguito di risoluzione volontaria, prima del 7 aprile 2011, per  quelli già registrati e per i contratti prorogati per i quali è già stato effettuato il pagamento dell’imposta di registro, il locatore può optare per la cedolare secca nella dichiarazione dei redditi 2011 da presentare nell’anno 2012.

Alla cedolare secca è dedicata un’apposita sezione del sito dell’Agenzia delle entrate con la normativa e schemi riepilogativi.

Di seguito si riporta il provvedimento completo pubblicato dall’Agenzia delle Entrate

Antonio Palmieri

Laureato in economia aziendale con una tesi dal titolo “Il ruolo dell’HTML nelle operazioni di web marketing“, iscritto all’albo dei Consulenti del lavoro, sono un libero professionista che non trascura le potenzialità offerte dal web che resta la mia grande passione: lavoro e passione si integrano in Codice Azienda, blog che curo dal 2007 in cui affronto temi che riguardano imprenditori e professionisti.

Nel mio curriculum le esperienze e le competenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *