0

Come Aumentare la User Experience di un E-Commerce

Un e-commerce è un negozio online: esso dev’essere realizzato con cura e attenzione al fine di aumentare la user experience.

L’iter di realizzazione del portale è molto simile a quello di un negozio offline: si lavora per una disposizione chiara e ben visibile dei prodotti, si sceglie un arredamento adatto e armonico con l’ambiente ed i prodotti e magari si tingono le pareti in base ai nostri gusti ed eventualmente in base a ciò che vogliamo comunicare ai clienti. I dettagli da curare sono ancora parecchi, ma torniamo nel mondo virtuale.

User experience: far sentire l'utente sempre  a proprio agio

Astronauta – Fonte

1. User Experience: la Navigazione

Un aspetto fondamentale del portale e-commerce è la navigazione. Questa dev’essere studiata in funzione del cliente, dato che quest’ultimo effettuerà il suo acquisto da solo. Le qualità fondamentali sono chiarezza e semplicità. La prima consente all’utente di capire con immediatezza dove trovare il prodotto (o servizio) che desidera acquistare. In questo senso, è importante fornire all’utente le informazioni strettamente indispensabili, evitando così di confonderlo o riempire la schermata con consigli o frasi che creerebbero confusione.

2. User Experience: il Pagamento

La seconda riguarda soprattutto le procedure da seguire per completare gli acquisti. Per realizzarle, dobbiamo metterci nei panni di un utente poco esperto e che magari non ha pazienza a sufficienza per leggere eventuali linee guida. Il mio consiglio è quello guidare l’utente, suddividendo la procedura d’acquisto con pochi passaggi che guidino il cliente in modo veloce e poco impegnativo: un percorso d’acquisto diretto è, quindi, un’ottima soluzione.

Un altro punto indispensabile riguarda i metodi di pagamento. Essendo un e-commerce, il costo dei prodotti (o servizi) e dei relativi metodi di pagamento sono tutti indicati sul portale. Un utente vuole avere un’idea immediata di ciò che spenderà; spesso, infatti, si sceglie un e-commerce proprio perché ha prezzi inferiori ai negozi tradizionali. Le informazioni al riguardo devono essere ben visibili e trovabili senza troppi click o senza avanzare troppo nell’ordine, perché magari un cliente poco deciso potrebbe scegliere di abbandonare lo shopping.

La stessa cosa vale per i metodi di pagamento, che lasciano sempre un po’ più diffidenti, soprattutto perché vengono fatti per via telematica (ad esclusione dei pagamenti per contrassegno). Ogni metodo va spiegato in dettaglio, soprattutto nei costi che il servizio può avere, in modo che il cliente non paghi con carta di credito e si trovi poi delle commissioni che non aveva previsto, anche se si tratta di pochi euro. La chiarezza e la trasparenza giocano un ruolo fondamentale per instaurare piena fiducia nei clienti e nella loro fidelizzazione. Una buona idea è creare delle schede descrittive sui singoli metodi di pagamento, in modo che possano essere consultate in qualsiasi momento.

3. User Experience: il Design

Se siamo persone creative, vorremo sicuramente sbizzarrirci con colori, disegni e immagini di vario tipo. Questo va benissimo, sicuramente rendiamo il nostro portale unico e originale, a patto, però, che il risultato finale sia armonioso. L’utente che arriva nella home page deve avere una buona impressione a livello di percezione visiva, perché la sua decisione di proseguire con gli acquisti (o almeno di cercare il prodotto) parte proprio da qui.

Se utilizziamo troppe immagini o troppi colori diversi, questo potrebbe disturbare l’occhio e, quindi, non invogliare nemmeno a visitare il sito. Oppure potrebbe far pensare che non siamo venditori seri e affidabili, poiché abbiamo “riempito” il sito con elementi che non c’entrano nulla con i prodotti.

La grafica del sito dev’essere pulita e lineare per favorire l’utilizzo del portale. I colori devono piuttosto richiamare il nostro logo e il prodotto venduto. Se, ad esempio, vendiamo energia rinnovabile, potremmo scegliere il verde o sue tonalità per identificare il sito con il prodotto; se vendiamo prodotti da forno, i colori caldi sono ideali.

 

 4. User Experience… allora responsive

Infine, dobbiamo rendere il nostro portale web adattabile a qualsiasi dispositivo. La tecnologia ci offre la possibilità di accedere ad internet con svariati mezzi, come pc, tablet e smartphone. Il nostro portale e-commerce deve quindi essere accessibile da tutti i mezzi, in modo che il cliente/utente si senta libero di poter effettuare l’ordine davvero ovunque si trovi, che è una delle peculiarità proprie dell’e-commerce.

Ad esempio, un utente potrebbe lasciare un acquisto a metà e completarlo da un altro dispositivo. Ecco perché dobbiamo realizzare un portale che sia responsive, che consenta all’utente di visitarlo da ogni dispositivo. Questo favorirà sicuramente l’accesso al nostro sito, sarà apprezzato dall’utente ed anche dai motori di ricerca che premieranno sempre di più i portali navigabili da moltemplici dispositivi.

Gloria Zaffanella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *