0

Errori più comuni nel Curriculum Vitae

Curriculum vitae

Foto di: Job Meeting

Oggi parliamo di curriculum vitae e degli errori più comuni che si fanno quando si scrive. Partiamo dal controllo ortografico che spesso ci fa commettere degli errori ortografici anche grossolani da evitare, per poi passare alla sua lunghezza che non dovrà essere troppa ma limitarci a scrivere l’essenziale, e poi altre info utili come l’indirizzo e-mail da utilizzare, la foto, e gli aspetti della vita privata che devono essere rivelati solo se richiesti e per finire meglio mandare un curriculum ad ogni azienda al massimo una volta.

 

Primo errore

Il primo errore anche un po’ banale è quello di scrivere curriculum vitae in cima, non è necessario chi lo leggera sa già che ha davanti un curriculum meglio non essere ripetitivi.

 

Non fidarsi del controllo ortografico elettronico

Quando scriviamo il nostro curriculum con il PC è sempre meglio ricontrollarlo più volte e non fidarsi solo del correttore ortografico, spesso ci possono sfuggire degli errori ortografici che sicuramente non saranno una bella presentazione a chi lo andrà a leggere.

 

Non deve essere troppo Lungo

Il curriculum per essere ben fatto non deve essere troppo lungo, ma deve riportare le cose essenziali comprese le date dei lavori precedenti che dovranno essere precise e non poste in maniera approssimativa.

 

Non Scrivere cose False

Non c’è cosa più sbagliata che scrivere delle cose false, il possibile datore di lavoro con una rapida ricerca sul web potrà smascherarci facilmente, e sicuramente non avrà problemi a stracciare il nostro curriculum.

 

Utilizzare una mail standard

Un aspetto che può sembrare secondario è quello della nostra e-mail che lasceremo per essere ricontattati. Presentarsi con un nickname simile ad un ragazzino di 11 anni non è proprio il massimo, meglio utilizzare il nostro nome e cognome per essere più facilmente associati alla nostra persona.

 

Vita Privata

Scrivere informazioni della propria vita privata solo se è richiesto, a chi leggera il curriculum interesserà poco sapere la tua religione, l’appartenenza ad un gruppo politico, i tuoi hobby o come passi il tempo libero. Inoltre, queste informazioni, potrebbero essere inserite all’interno della lettera di presentazione, ma sempre senza eccedere. (Fonte La teoria del tutto)

 

Foto

Mettere una foto standard a lato del nome solo se richiesta. Meglio non mettere foto troppo grandi, o foto in pose che poco hanno a che vedere con un curriculum.

 

 

Non inviare mille curriculum

Una volta inviato il curriculum se non riceviamo risposta entro un paio di giorni, non serve continuare ad inviarne altri è probabile che il nostro curriculum sia già stato esaminato, e che saremmo contattati in futuro se saremo stati ritenuti idonei.

Antonio Palmieri

Laureato in economia aziendale con una tesi dal titolo “Il ruolo dell’HTML nelle operazioni di web marketing“, iscritto all’albo dei Consulenti del lavoro, sono un libero professionista che non trascura le potenzialità offerte dal web che resta la mia grande passione: lavoro e passione si integrano in Codice Azienda, blog che curo dal 2007 in cui affronto temi che riguardano imprenditori e professionisti.

Nel mio curriculum le esperienze e le competenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *