0

Come funziona il franchising in conto vendita e quando conviene?

Il franchising in conto vendita è una formula già collaudata nel settore del franchising da diversi anni ed è adatta ai neo imprenditori pronti per intraprendere un nuovo percorso commerciale. Una base di competenze e le giuste doti personali, permettono di far crescere velocemente il proprio business e far circolare prodotti sempre nuovi all’interno del proprio punto vendita.

Questa formula permette di ridurre notevolmente il rischio di avere nel magazzino della merce invenduta, perché grazie al ritiro gratuito del franchisor è possibile avere nel punto vendita dei prodotti sempre nuovi e semplificare la gestione del magazzino.

Il franchising conto vendita, in Italia, è in forte crescita già dal 2016 grazie a diversi settori come quello dell’abbigliamento e dei prodotti per la persona.

Come funziona il franchising in conto vendita

Il conto vendita permette all’affiliato di evitare l’acquisto dei prodotti durante l’approvvigionamento degli stessi e di pagare al franchisor solo i prodotti venduti. A differenza di altre formule in franchising, quella del conto vendita è a basso investimento perché il franchisor affida all’imprenditore affiliato i prodotti in conto deposito.

Rappresenta a pieno il concetto di franchising, unendo due potenzialità differenti come la solidità di un grande marchio noto ai consumatori e la volontà di crescita di un piccolo imprenditore. L’affiliazione in franchising, inoltre, rappresenta un reale vantaggio per l’affiliato anche a livello commerciale perché può beneficiare della notorietà del marchio franchisor e delle sue strategie di marketing per posizionarsi sin da subito sul mercato.

Anche se il costo d’investimento è notevolmente basso rispetto ad altre tipologie di franchising, l’affiliato ha diritto a tutti i servizi compresi nel contratto di franchising quali il supporto e l’assistenza a 360°, la condivisione delle esperienze da parte dell’affiliante e l’utilizzo dell’immagine e del marchio.

La formula franchising conto vendita permette, dunque, di ridurre notevolmente il rischio d’impresa e garantisce agli affiliati un rifornimento continuo di nuovi prodotti di tendenza che garantiscono un guadagno sicuro.

Contratto franchising conto vendita e requisiti dell’affiliato

La formula del franchising in conto vendita è regolata da un contratto denominato “contratto estimatorio”, secondo l’articolo n. 1556 del Codice Civile, ed è specifico per determinati settori merceologici.

Il contratto estimatorio è un accordo commerciale che consente al gestore del negozio di pagare i prodotti al franchisor solo dopo averli venduti al consumatore finale. In questo modo, la gestione di magazzino viene semplificata e si ottiene una riduzione dei costi di gestione.

Il contratto di conto vendita viene utilizzato tra fornitori e rivenditori quando il rivenditore, come nel caso di un affiliato, non vuole correre rischi legati alla mancata vendita dei prodotti che, a sua volta, comporta una perdita economica.

Non sono richiesti particolari requisiti per aderire alla formula in franchising conto vendita, è necessario aprire la partita Iva, segnalare al comune di riferimento la dichiarazione di inizio attività, richiedere l’autorizzazione per l’esposizione dell’insegna ed è necessario effettuare l’autenticità del registro degli affari in comune.

Franchising conto vendita: in quali sono i settori è applicata la formula

Il franchising in conto vendita è applicato principalmente nel settore dell’abbigliamento, riferito all’apertura di punti vendita outlet di noto marchio, nel settore di articoli per la casa ma anche per l’apertura di negozi specializzati come nel caso della vendita di caffè e capsule.

Tra i settori commerciale dove viene applicato sempre più spesso il contratto di conto vendita tra franchisor ed affiliato troviamo anche le gioiellerie, boutique di lusso e negozi di bigiotteria. Il franchising in conto vendita può essere una formula conveniente anche per i neo imprenditori che vogliono posizionarsi in un mercato differente come quello della sigaretta elettronica oppure nel settore della telefonia.

Antonio Palmieri

Laureato in economia aziendale con una tesi dal titolo "Il ruolo dell'HTML nelle operazioni di web marketing", iscritto all'albo dei Consulenti del lavoro, sono un libero professionista che non trascura le potenzialità offerte dal web che resta la mia grande passione: lavoro e passione si integrano in Codice Azienda, blog che curo dal 2007 in cui affronto temi che riguardano imprenditori e professionisti. Nel mio curriculum le esperienze e le competenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *