0

Ho letto Wired

Wired: Storie idee e persone che cambiano il mondo

Wired, storie idee persone che cambiano il mondo copertina

Ho comprato il primo numero di Wired e ho approfittato di un week end innevato sui monti burgentini per dedicarmi alla lettura. La prima sensazione che ho provato leggendo Wired è stata l’idea che stessi navigando su un giornale.
L’ho prima sfogliato per capire come fosse organizzato poi ho focalizzato sui punti che hanno stimolato i miei interessi. Non avevo mai letto Wired USA ma ho letto le critiche sul manteblog L’ho letto, mi è piaciuto, mi sono abbonato. In particolar modo l’articolo di Luca Sofri

In Italia, invece, il dibattito sulla modernità del secondo millennio è spesso in mano a commentatori che non distinguono un post da un commento o un mp3 da un jpeg, che pensano che la cultura mondiale si sia fermata a Montale, e che per andare sul sito di Repubblica aprono Google e scrivono "R-e-p-u-bb- l-i-c-a" nel campo di ricerca.

Antonio Palmieri

Laureato in economia aziendale con una tesi dal titolo “Il ruolo dell’HTML nelle operazioni di web marketing“, iscritto all’albo dei Consulenti del lavoro, sono un libero professionista che non trascura le potenzialità offerte dal web che resta la mia grande passione: lavoro e passione si integrano in Codice Azienda, blog che curo dal 2007 in cui affronto temi che riguardano imprenditori e professionisti.

Nel mio curriculum le esperienze e le competenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *