0

Imposta sostitutiva per il lavoro notturno

Lavoro notturno tassato con imposta sostitutiva

Il lavoro notturno è da considerarsi come rientrante nell’ambito di applicazione dell’imposta sostitutiva dell’Irpef e delle addizionali regionale e comunale.

Oggetto della risoluzione 83 dell’agenzia delle entrate è il lavoro notturno che alla luce dei chiarimenti dell’agenzia delle entrate potrà essere soggetto all’imposta sostitutiva nei limiti previsti (€ 3000,00 per il secondo semestre 2008 e 6000,00 per il 2009 ed il 2010) e con effetto retroattivo.

Come richiedere il rimborso

I lavoratori, anche turnisti, potranno richiedere le differenze spettanti a titolo di rimborso IRPEF sia in dichiarazione, sia con un’apposita istanza di rimborso (preferibile).

Di seguito il testo della risoluzione dell’AdE.


Lavoro notturno e imposta sostitutiva

Antonio Palmieri

Laureato in economia aziendale con una tesi dal titolo “Il ruolo dell’HTML nelle operazioni di web marketing“, iscritto all’albo dei Consulenti del lavoro, sono un libero professionista che non trascura le potenzialità offerte dal web che resta la mia grande passione: lavoro e passione si integrano in Codice Azienda, blog che curo dal 2007 in cui affronto temi che riguardano imprenditori e professionisti.

Nel mio curriculum le esperienze e le competenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *