0

Risparmiare in ufficio si può, ecco come

home-office-569359_640-1

Tutti sappiamo quanto sia importante risparmiare, soprattutto in periodi di crisi economica: questa regola non vale solo per i normali utenti, ma anche per le aziende. I costi per le attività sono in costante crescita, tagliare le spese e adottare accorgimenti per ridurre al minimo gli sprechi è un sistema per risparmiare con intelligenza, senza per questo essere costretti a rinunciare a nulla di fondamentale. Adottare le contromisure adeguate significherà aumentare la redditività dell’impresa, senza per questo intaccare la qualità dell’ambiente di lavoro.

 

Acquistare online conviene

L’e-commerce è senza dubbio la prima soluzione da tenere in considerazione: abbattere i costi d’ufficio acquistando la merce online è un metodo sicuro, per via delle numerose promozioni e dei prezzi inferiori rispetto ai negozi fisici. Anche in Italia, dopo anni di diffidenza, l’acquisto online s’è rivelato efficace e molto apprezzato da utenti e aziende. Inoltre, Internet mette a disposizione un ventaglio di prodotti più ampio di un normale negozio. E la sicurezza della carta di credito non è più un problema: oltre ai sistemi di protezione certificati e alle carte prepagate, è possibile effettuare gli acquisti utilizzando canali sicuri come PayPal e Skrill. Risparmiare su costosi articoli d’ufficio come portadocumenti, carta per fotocopie, etichette, materiale per l’imballaggio sarà più facile grazie a portali di e-commerce come ratioform.it.

 

Risparmiare sul materiale d’ufficio

La prima categoria che analizzeremo sarà il materiale d’ufficio, una delle fonti di maggior spreco. È importante tenere a mente che ogni oggetto presente sulla scrivania ha un suo costo e che è necessario utilizzare tutto con moderazione. Le spese di questo tipo sono le prime da tenere sotto controllo e un modo per limitare gli sprechi potrebbe essere quello di incentivare lo scambio fra colleghi del materiale inutilizzato, così da evitare inutili giacenze.

 

Il problema dei costi di stampa

Uno dei costi maggiori per le aziende è rappresentato dai costi di stampa: stampare documenti su documenti è un’operazione tutt’altro che economica. Le cartucce delle stampanti costano tantissimo, alle volte più della stampante stessa: per questo motivo conviene acquistare le cartucce compatibili, utilizzabili in base al tipo di stampante che si possiede. In questo caso è necessario controllare che le cartucce siano in effetti adatte al tipo di stampante: su Internet è possibile trovare tantissimi e-commerce che le vendono e che forniscono assistenza. Altri accorgimenti utili riguardano il sistema di stampa: il consiglio principale è stampare solo ciò che serve, cancellando i banner pubblicitari e le immagini dalle pagine. Un’operazione davvero comoda grazie a software come iPrint. Anche il font utilizzato può fare la differenza: con Vera Sans risparmierete circa il 15% del vostro prezioso inchiostro.

Mai più in bolletta

La bolletta telefonica sarà solo un ricordo, se si possiede una connessione Internet. Sfruttando l’ADSL, infatti, è possibile effettuare e ricevere telefonate senza spendere cifre astronomiche, grazie ai sistemi VoIP attivabili su abbonamento. Il risparmio diventa davvero consistente, soprattutto nel caso l’azienda effettui numerose chiamate internazionali. Una buona connessione Internet, inoltre, permette di sfruttare tanti software di video-chiamata gratuiti, affidabili e veloci come Skype. Il risparmio sulle bollette dovrà coinvolgere anche quelle energetiche: ciò è possibile grazie ai numerosi fornitori di energia elettrica che operano a prezzi concorrenziali. Inoltre, optare per un sistema fotovoltaico potrebbe rappresentare la svolta.

 

Risparmiare su hardware e software

Siamo diventati una società estremamente tecnologica: qualsiasi azienda, oggi, deve possedere strumenti all’avanguardia. Per quanto riguarda l’hardware, il risparmio è possibile grazie ai computer assemblati: per evitare di spendere soldi per componenti di sistema che non ci servono, basterà contattare una ditta specializzata e farsi cucire un computer su misura. In questo modo si eviterà di pagare l’importanza del marchio. Lo stesso discorso si può fare per i software: se l’obiettivo è evitare le enormi spese derivanti dall’acquisto delle licenze multiple, si potranno utilizzare software gratuiti dalle potenzialità simili. Inoltre, installare sistemi operativi come Linux faciliterà l’accesso a software open source, molto limitati su OS come Windows.

Sanna Romano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *