0

Come risparmiare sul mutuo

risparmiare sui mutui

Il mutuo è un modo per avere a disposizione una cospicua somma di denaro da poter investire, per realizzare l’acquisto di un bene di un certo tipo di valore, come ad esempio un’abitazione, una seconda casa o una villa.

Ovviamente il mutuo va richiesto ad un ente certificato ed abilitato all’erogazione dello stesso; questo ci consentirà di poter usufruire di detta cifra in tempi ragionevolmente brevi e soprattutto evitare quelli che sono gli interessi super alti.

Gli enti preposti per l’erogazione sono per lo più riconoscibili in banche o enti finanziari, in grado di fornire a colui che richiede il mutuo garanzie assolutamente certe.

La somma di denaro che viene erogata, quindi l’entità del mutuo, dipende da alcuni fattori, uno dei quali è rappresentato dal valore dell’immobile che si intende acquistare.

 

Tipi di mutuo esistenti

Il mutuo può essere a tasso fisso, variabile o variabile con cap.

Per richiederlo ci sono due opzioni: la prima consiste nel recarsi fisicamente in banca o presso un ente preposto per chiedere informazioni, o addirittura per contrarre il mutuo stesso; la seconda è quella di accedere al proprio mutuo direttamente on line.

In entrambi i casi ci verranno richiesti dei documenti da presentare per poter avviare la pratica di richiesta.

Tra questi documenti ci sono sicuramente quelli d’identità, Il codice fiscale, il Cud e una o più buste paga.

Un suggerimento utile è quello di confrontare le condizioni relative ai tassi d’interesse ed agli altri parametri da tenere in considerazione prima di richiederlo come suggerito anche su www.curaletuefinanze.it.

È quindi necessario chiedere informazioni e documentazione esplicativa presso gli sportelli o uffici delle banche o enti finanziari erogatori della somma di denaro che abbiamo intenzione di richiedere.

 

Mutui online

Questa operazione richiede chiaramente del tempo ed un dispendio di energie e risorse, talvolta importante.

Per evitare questo via vai, è possibile rivolgersi al mondo del web, una risorsa infinita che anche in questo caso può darci un grosso aiuto.

Una volta che ci siamo collegati su Internet dovremo digitare su un qualsiasi motore di ricerca la parola mutuionline.

Si aprirà un mondo davvero vario con un numero davvero sorprendente di possibilità che, potremo visualizzare, analizzare e valutare senza dover effettuare nessuna tipologia di fastidioso spostamento.

Basterà infatti inserire nei campi appositi ciò che viene richiesto, ad esempio la somma di denaro da richiedere, il tipo di tasso, in tempi di durata del mutuo, la valuta dell’immobile e la sua collocazione e qualche altro dato.

Dopo una breve elaborazione di questi dati, si potrà visualizzare una pagina con una serie di proposte di mutuo, differenti in alcuni punti.

A questo punto non rimarrà che scegliere la proposta piu’ adatta alle nostre esigenze e contattare la banca o l’ente che lo propone.

A questo punto dovremo analizzare bene tutto è fornire i documenti necessari per aprire la pratica di erogazione del mutuo.

Nei tempi previsti il mutuo verrà effettivamente erogato e l’acquisto, ad esempio, dell’immobile potrà divenire realtà.

Durante il periodo di restituzione di tale somma, a seconda delle condizioni per le quali abbiamo firmato l’accordo, potremo recarci presso la filiale di coloro con cui abbiamo contratto il mutuo e surrogato o ritrattato in base alle condizioni, che nel tempo potrebbero essere mutate.

Antonio Palmieri

Laureato in economia aziendale con una tesi dal titolo "Il ruolo dell'HTML nelle operazioni di web marketing", iscritto all'albo dei Consulenti del lavoro, sono un libero professionista che non trascura le potenzialità offerte dal web che resta la mia grande passione: lavoro e passione si integrano in Codice Azienda, blog che curo dal 2007 in cui affronto temi che riguardano imprenditori e professionisti.Nel mio curriculum le esperienze e le competenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *