0

Saldatrici professionali adatte alle proprie esigenze: come sceglierle

La saldatrice è un attrezzo molto utilizzato nel mondo del lavoro e anche a casa per la realizzazione di lavori fai da te, per questo motivo esistono diverse saldatrici disponibili in commercio, a partire da quelle più semplici da utilizzare fino a quelle professionali.

Le tipologie di saldatrici professionali sono numerose e si differenziano in base alla tecnica di saldatura utilizzata, al prezzo, alle funzionalità e ai materiali di costruzione. Ma quali caratteristiche bisogna individuare in fase di acquisto e qual è la migliore saldatrice adatta alle esigenze di lavoro? Qui di seguito abbiamo realizzato una guida con tutte le principali informazioni sulle saldatrici professionali.

Saldatrici e le principali tecniche di saldatura

Le tecniche di saldatura utilizzate nel mondo del lavoro sono tante e ognuna necessita di una saldatrice professionale differente, che si adatta in base al materiale e permette di ottenere il risultato finale desiderato. Di conseguenza, è importante scegliere una saldatrice versatile che permette di lavorare diversi materiali e con diverse tecniche.

Le principali tecniche di saldatura utilizzate sono:

  • Saldatura ad elettrodo rivestito;
  • Saldatura MIG-MAG (a filo continuo);
  • Saldatura a TIG.

Queste tecniche di saldatura sono molto utilizzate perché permettono di raggiungere un risultato ottimale ad un costo ridotto e in modo piuttosto semplice. Gli esperti consigliano di individuare prima la tecnica da utilizzare e solo successivamente è possibile acquistare la saldatrice più adatta.

Tipologie di saldatrici

La saldatrice TIG è una tipologia che utilizza il gas inerte e l’elettrodo al tungsteno, effettua una saldatura ad arco e il processo utilizzato prevede l’impiego di un elettrodo non consumabile che fornisce la corrente all’arco di saldatura.

Questa saldatrice permette di effettuare saldature su diversi tipi di acciaio e su materiali non ferrosi.

La saldatrice MIG-MAG, detta anche a filo continuo, utilizza come materiale un filo di metallo che scorre all’interno della saldatrice e rispetto alla saldatrice con elettrodo permette di ottenere grandi risultati anche con poca esperienza. Questa saldatrice non è adatta per essere trasferita da un luogo ad un altro perché è collegata ad una bombola a gas, che serve a proteggere la saldatura dall’ossidazione.

C’è poi una speciale saldatrice professionale adatta per saldare il ferro e fonderlo ad una temperatura relativamente bassa. Questa saldatrice è composta da un arco MMA con appositi elettrodi che facilitano l’innesco dell’arco e migliorano la qualità finale della saldatura.

Costo di una saldatrice professionale

Il costo di una saldatrice professionale varia in base a diversi fattori tra cui i modelli, il marchio e la tipologia di saldatura che realizza. La forbice di prezzi disponibile offline e online è piuttosto ampia e varia dai 500 fino ai 2000 euro circa.

Gli accessori, il design e le funzionalità sono delle variabili molto importanti che influenzano il costo di una saldatrice professionale in modo rilevante. Anche la capacità della saldatrice è molto importante, visto che potrebbe trattarsi di un investimento è importante che sappia rispondere alle specifiche esigenze presenti e future che un professionista deve rispettare per completare un lavoro.

Antonio Palmieri

Laureato in economia aziendale con una tesi dal titolo "Il ruolo dell'HTML nelle operazioni di web marketing", iscritto all'albo dei Consulenti del lavoro, sono un libero professionista che non trascura le potenzialità offerte dal web che resta la mia grande passione: lavoro e passione si integrano in Codice Azienda, blog che curo dal 2007 in cui affronto temi che riguardano imprenditori e professionisti. Nel mio curriculum le esperienze e le competenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *