0

Vespa..ccio

Home page bruno vespa

Egregio direttore Vespa, non condivido neanche una virgola della sua visione di Internet. Personalmente non vedo alcuna differenza tra un bambino davanti alla TV ed un bambino collegato alla rete. Che differenza c’è tra il rischio di finire su un sitaccio e quello di vedersi imposto un trailer di un film horror o un balletto di buona Domenica o una lite da personaggi della TV spazzatura?

Almeno in rete un ragazzo può scegliere dove andare compiere un azione (pull) e non vedersi imposto qualcosa (push). Può essere libero almeno di dire la sua su un blog, di fare ammicizie in community con ragazzi di tutto il mondo e condividere idee. La Tv ti bombarda e ti addormenta, non la vedi, non la senti è li e allora quando tua moglie torna dalla spesa alle undici di sera mentre tu stai seduto in poltrona a vedere porta a porta e ti chiede di cosa si parla, gli rispondi non lo so, leggevo… Neanche io lo so chattavo! Neanche io lo so dormivo.

Antonio Palmieri

Laureato in economia aziendale con una tesi dal titolo “Il ruolo dell’HTML nelle operazioni di web marketing“, iscritto all’albo dei Consulenti del lavoro, sono un libero professionista che non trascura le potenzialità offerte dal web che resta la mia grande passione: lavoro e passione si integrano in Codice Azienda, blog che curo dal 2007 in cui affronto temi che riguardano imprenditori e professionisti.

Nel mio curriculum le esperienze e le competenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *