0

Yahoo, robots-no content e gli spider tag

Schermata di yahoo search blog

Yahoo ha dato notizia sul suo blog dell’introduzione del tag robots-no content da utilizzare all’interno del codice HTML in un tag div, span, p, ecc…

Questo evidenzia un utilizzo insolito del codice XHTML o HTML, allontanandolo dalla sua valenza semantica per finalità improprie. HTML non è un linguaggio per la costruzione grafica dei contenuti, tantomeno il codice HTML è scritto per fornire informazioni agli spider in modo specifico. L’aggiunta di codice non può avere solo scopi SEO: Zeldman parlerebbe di divite.

Indubbiamente il metodo yahoo è in grado di focalizzare l’attenzione sui contenuti rilevanti.

Voglio soffermarmi anche sulla differenza con l’attributo rel: REL, mendiante la proprietà follow, fornisce informazioni aggiuntive per lo spider; il metodo proposto da YAHOO, invece, prevede l’apposita costruzione di un tag per fornire informazioni allo spider. Al momento mi sembra eccessivo.

Antonio Palmieri

Laureato in economia aziendale con una tesi dal titolo “Il ruolo dell’HTML nelle operazioni di web marketing“, iscritto all’albo dei Consulenti del lavoro, sono un libero professionista che non trascura le potenzialità offerte dal web che resta la mia grande passione: lavoro e passione si integrano in Codice Azienda, blog che curo dal 2007 in cui affronto temi che riguardano imprenditori e professionisti.

Nel mio curriculum le esperienze e le competenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *