0

Aprire un conto Paypal per il Business

Siete commercianti e volete ricevere ed effettuare pagamenti online? Ecco come aprire un conto PayPal per il business e associarvi i dati della carta di credito.

Aprire un conto paypal

Conto Paypal

Come i consumatori di tutto il mondo ormai ben sanno, il pagamento in forma elettronica è andato a semplificare notevolmente processi d’acquisto: è possibile per chi acquista infatti informarsi sui prodotti Visa e su quelli di American Express, CataSo e di altri operatori del settore e assicurarsi un’esperienza d’acquisto sicuramente meno stressante e più rapida.

I vantaggi non sono però solo per i consumatori finali, ma anche per i commercianti che attraverso una carta di credito aziendale possono facilmente pagare fornitori senza spendere tempo inutile: anche per i protagonisti del business allora è importante trovare la carta di credito migliore, a patto di scegliere bene in base alle proprie esigenze.

 

Paypal con carta di credito

Uno dei bisogni cui può andare incontro la scelta di una carta di credito può ad esempio essere l’apertura di un conto PayPal, il sistema di pagamento elettronico che può essere attivato sia da un consumatore che da un’azienda che possiede un indirizzo e-mail.

Attivando un conto PayPal chi acquista potrà effettuare pagamenti in modo assolutamente conveniente, dal momento che non sono previste commissioni da applicare alle transazioni in uscita.

Diverso il discorso per i pagamenti in entrata, e quindi per chi vende: in questo caso infatti la commissione per il denaro che entra nel conto sarà pari a 0,35 euro a transazione, in più verrà applicata una percentuale sulla somma che è stata versata, che può variare dall’1,8% al 3,4%. Una volta poi che si sarà ricevuto l’importo pattuito con il cliente che ha acquistato, si potranno trasferire i soldi su un conto corrente.

 

Paypal per chi vende

Per chi vende poi è prevista una tutela particolare: PayPal infatti prevede una garanzia per il denaro perso a seguito di oggetti che non vengono ricevuti e per falsi pagamenti. Senza contare che si tratta di un metodo di pagamento semplice da effettuare anche con lo smartphone, quindi per le aziende si tratta di un modo ulteriore per avvicinarsi a un consumatore in perenne movimento.

Insomma, soprattutto per chi opera online, PayPal è una risorsa da tenere in piena considerazione: ecco qui allora pochi semplici passi da seguire per aprire un conto e associarvi la carta di credito aziendale.

Innanzitutto, non si può aprire un conto PayPal personale se ci servirà per vendere beni e servizi, dal momento che tutti i nostri movimenti saranno soggetti a fatturazione: bisognerà allora accedere alla sezione “PayPal account per commercianti” e registrarsi lì.

//
//

A quel punto si apriranno due opzioni tra cui scegliere in base alle caratteristiche della nostra attività: se siamo dei privati PayPal mette a disposizione un account “Premier”, in grado di permetterci di comprare e vendere. Se invece siamo titolari di partita IVA, bisognerà aprire un account “Business”.

A questo punto, bisognerà cliccare su “Introduzione” nel campo in cui desideriamo registrarci: in questo modo potremo inserire subito tutti i dati richiesti con particolare attenzione all’indirizzo e-mail. Per poter scambiare pagamenti attraverso questo sistema infatti sarà necessario avere un indirizzo e-mail funzionante e attivo. Una volta inseriti tutti i dati necessari all’attivazione del conto, basterà entrare nella casella di posta elettronica e confermare la registrazione a PayPal, cliccando sul link apposito arrivato via mail.

Andrea Manfredi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *