2

Buon decennio

Il 2009 è agli sgoccioli. E con lui va via il primo decennio del nuovo millennio. Questo è stato un anno difficile sotto molti aspetti. Fuori dal web. Crisi economica e finanziaria e soprattutto una crisi nel mercato del lavoro.

Il web si è contraddistinto. Un anno di rapide e veloci innovazioni che hanno visto il boom dei social network e soprattutto di nuovi protagonisti: il microblogging ed il real time. In una parola Twitter. Il fenomeno twitter.

Twitter si affaccia da protagonista nel nuovo millennio insieme con gli altri social network (in primis Facebook). Il fenomeno facebook, che supera i trecento milioni di iscritti, costretto ad inseguire sulla sfida del microblogging e del real time. Si il real time, un fenomeno che mette alle corde anche Google che stringe accordi con twitter per implementare il real time nelle proprie SERP e dare ai suoi utenti le notizie in tempo reale.

Buon 2010 da codiceazienda.itDopo questa piccola sintesi su social network, microblogging e real time e aver parlato dei fenomeni dell’anno Facebook, twitter e Google, un piccolo ripasso sull’anno di codiceazienda.it. Un anno di crescita in cui si è cercato di raccontare di questi fenomeni, di far conoscere gli strumenti che il web offre ad imprese e professionisti, focalizzando l’attenzione sulle dinamiche del web 2.0 e cercando anche di offrire qualche servizio utile.

Di cose da dire ce ne sono ancora tante, e sarò felice di raccontarle nel prossimo anno se avrete voglia di seguirmi.

Un augurio a tutti.
Antonio Palmieri

Antonio Palmieri

Laureato in economia aziendale con una tesi dal titolo “Il ruolo dell’HTML nelle operazioni di web marketing“, iscritto all’albo dei Consulenti del lavoro, sono un libero professionista che non trascura le potenzialità offerte dal web che resta la mia grande passione: lavoro e passione si integrano in Codice Azienda, blog che curo dal 2007 in cui affronto temi che riguardano imprenditori e professionisti.

Nel mio curriculum le esperienze e le competenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *