0

Differenze tra le diverse tipologie di materasso matrimoniale

Appena entri in uno showroom di materassi, probabilmente avrai a che fare con un venditore piuttosto zelante, che non vorrà fare altro che convincerti ad acquistare il prodotto più costoso che ha a terra. Ti chiederà di posarti sopra un minuto, senza dirti che non ti basterebbe una notte per decidere quale sia il materasso migliore per le tue esigenze.

Siccome in commercio ce ne sono molte tipologie differenti, vediamo insieme quale potrebbe essere quella più adatta alle tue esigenze.

 

Materassi a molle

Secondo i report dei consumatori, i materassi a molle sono il tipo di materasso matrimoniale più venduto al mondo, anche se la tendenza si sta pian piano spostando su altre tipologie di materiale, come il memory foam e i materassi ad aria.

Tuttavia, battere i materassi a molle non sarà semplice. Questi sono in giro sin dai primi anni del 1900. Sono realizzati con molle in acciaio, che si comprimono quando ci si siede/sente sopra. La forma, le dimensioni e il numero di molle, varia a seconda del materasso scelto. Come regola generale, più molle ci sono e meglio è.

Il motivo principale della grande diffusione di questo materasso, è la convenienza. Tuttavia, va ricordato che i materassi a molla si usurano più velocemente di altri. Nei momenti più intimi, quando inizia a sentire un po’ troppi cigolii, indipendentemente dal fatto che il tuo vicino di casa possa sentirvi o meno, potrebbe essere arrivato il momento di sostituirlo.3

 

Memory Foam

La schiuma di memoria (memory foam) è stata inventata dalla NASA nel 1966 per migliorare la sicurezza dei cuscini degli aeromobili. Oggi, questo materiale è ampiamente utilizzato per materassi, cuscini, coperte, mobili, scarpe e sedili per sedie a rotelle.

Prima che le multinazionali trovassero un modo affidabile ed economico per fabbricare il memory foam, passarono circa 20 anni, ma oggi, è largamente disponibile. Tuttavia, fu necessario attendere fino al 1991 per vedere il primo materasso in memory.

Oggi è apprezzata da molti consumatori, perché il materiale avvolge letteralmente il corpo di chi ci si stende sopra e dona molto calore (infatti sono caldi d’estate). L’abbassamento dei prezzi sta ampliando la loro diffusione in favore dei materassi a molle, ma non tutti ci si trovano perfettamente. Prima di acquistarli, bisogna provarli per un po’ di tempo. Una garanzia soddisfatti o rimborsati, è la cosa migliore di cui possono essere dotati.

 

Materasso in lattice

Il terzo tipo di materasso più diffuso in commercio, è quello in lattice naturale, un sottoprodotto della linfa dell’albero della gomma. Se stai cercando una soluzione “naturale”, il lattice naturale è la scelta giusta da fare.

Questo materiale è simile al memory foam, in quanto offre sollievo dalla pressione, ma non nella misura offerta della schiuma di memoria. Il lattice fornisce più “rimbalzo”, quindi scegliere tra la schiuma di memoria o il lattice è solo una questione di preferenza personale.

Se sei una persona a cui piace affondare nel materasso, ti piacerà la schiuma di memoria. Tuttavia, se vuoi qualcosa di più “rimbalzante” e che trattenga meno il calore, allora il lattice è migliore.

Antonio Palmieri

Laureato in economia aziendale con una tesi dal titolo "Il ruolo dell'HTML nelle operazioni di web marketing", iscritto all'albo dei Consulenti del lavoro, sono un libero professionista che non trascura le potenzialità offerte dal web che resta la mia grande passione: lavoro e passione si integrano in Codice Azienda, blog che curo dal 2007 in cui affronto temi che riguardano imprenditori e professionisti.Nel mio curriculum le esperienze e le competenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *