0

La Quotazione dell’Oro nel Mercato Internazionale

Quotazione dell'oro nel mercato internazionale

Lingotto

Negli ultimi anni, il valore dell’oro al grammo è salito di molto rispetto al passato. Diversi esperti di finanza internazionale hanno affermato che l’oro rimane uno dei principali beni di rifugio per eccellenza: a differenza dei titoli azionari e bond governativi infatti il valore dell’oro tende ad aumentare durante i periodi di congiuntura interazionale particolarmente negativa. Sin dall’antichità infatti l’oro è considerato uno dei maggiori beni per conservare ricchezza nel tempo e, storicamente, durante i periodi di crisi in genere la quotazione dell’oro tendono a aumentare notevolmente.

Quotazione dell’Oro libera da società

E’ risaputo che la quotazione dell’oro non è collegata a società che potrebbero fallire. In molti Paesi, come ad esempio in Italia, in America, in Asia ed in Svizzera, questo metallo così prezioso è considerato un bene pregiatissimo, il cui mercato tende ad aumentare soprattutto nei periodi storici in cui cresce la disoccupazione. Al giorno d’oggi il costo dell’oro al grammo ha superato e raggiunto livelli di notevole importanza, anche se negli ultimi giorni tale valore sta gradualmente scendendo, anche a causa delle recenti buone notizie provenienti dai mercati azionari internazionali. Per poter notare la netta differenza è essenziale paragonare, sui grafici della “Borsa Internazionale”, il costo dell’oro al grammo di dieci anni fa, con il prezzo dell’oro dello scorso anno, e con la quotazione dell’oro da 24 carati al giorno d’oggi, per notare effettivamente che vendendo un gioiello in oro, si potrebbe avere un ricavo molto alto.

Prima di vendere o acquistare degli oggetti in oro bisogna conoscerne il valore effettivo, in modo da poter essere sicuri del prezzo che si riceverà o si spenderà. Prima di tutto è essenziale dividere l’oro per carati, ovvero il peso, che ci permetterà di stimarne il valore, e scoprire l’autenticità o meno dell’oggetto in oro. La prima cosa da fare è quindi quella di comprendere come determinare l’originalità dell’oro.

Con l’aiuto di una lente d’ingrandimento è possibile riuscire a leggere il numero di carati stampato su ogni gioiello in oro che possediamo. Se le cifre non sono sufficientemente leggibili è necessario far valutare il gioiello in oro dal proprio orafo di fiducia. La quotazione dell’oro varia ogni giorno, quindi il relativo valore dell’oggetto in oro può subire rapide oscillazioni in base al giorno in cui viene venduto o acquistato l’oggetto.

L’oro nel mondo


Tra le principali nazioni al mondo che ultimamente si stanno facendo vedere nei mercati internazionali dedicati all’oro ed ai diamanti sicuramente la Cina sta assumendo un ruolo di primaria importanza. Di fatti, la Cina è considerata il maggior paese per quanto riguarda la produzione e l’importazione dell’oro. Secondo quanto appreso da una recente ricerca scientifica, effettuata dal noto “World Gold Council”, questa propensione sarà conservata ancora per diverso tempo. Infatti, secondo quanto stimato dal World Gold Council, la richiesta di oro in Cina salirà parecchio, quantomeno fino al 2017.

La Cina nel 2013 è diventata l’esportatrice numero uno nel campo dell’oro. Il WGC ad inizio anno ha reso note le cifre ricavate, secondo le quali vi è stata un’importazione di 1100 tonnellate del metallo prezioso da Hong Kong. Stiamo parlando di una cifra che, senza dubbio con il tempo aumenterà, considerando anche le altre risorse in commercio dalla Cina, di cui però sono ancora sconosciuti i valori effettivi.

Armando Travaglini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *