1

Nasce il social lending di Prestiamoci

Nuovo servizio di Social lending

Prestiamoci è il nuovo servizio di social lending che si sta avviando sul mercato italiano. Il progetto è in fase di start up ma consente ai potenziali utenti di potersi iscrivere per fare conoscenza col nuovo sistema.

social lending su prestiamoci.it

La caratteristica che mi colpisce di Prestiamoci è la possibilità di scegliere quali progetti finanziare. Il team di prestiamoci è al lavoro per selezionare i primi progetti da sottoporre al vaglio dei prestatori, prima di avviare la raccolta di capitali.

Regolamento

Prestiamoci è in una fase di start up che prevede la registrazione gratuita degli utenti entro la fine di ottobre: Successivamente l’iscrizione avrà un costo di 50,00 € per i richiedenti e di 25€ per i prestatori. Alla quota di iscrizione, Prestiamoci tratterrà ulteriori commissioni:

  • 1,2% per i richiedenti
  • 0,8% per i prestatori

Il regolamento di prestiamoci si sofferma dettagliatamente sull’attivià di social lending sottolineando ed in particolar modo il ruolo primario che avrà il risk team nell’analizzare le situazioni finanziarie dei richiendenti per minimizzare i rischi per i prestatori.

Punto importante che si legge nel regolamento riguarda l’offerta minima per i prestatori che dovrà essere almeno pari a 1500 € fino ad un massimo di 25000 €. Ciò potrebbe rappresentare un freno soprattutto durante lo start up di prestiamoci.

Antonio Palmieri

Laureato in economia aziendale con una tesi dal titolo “Il ruolo dell’HTML nelle operazioni di web marketing“, iscritto all’albo dei Consulenti del lavoro, sono un libero professionista che non trascura le potenzialità offerte dal web che resta la mia grande passione: lavoro e passione si integrano in Codice Azienda, blog che curo dal 2007 in cui affronto temi che riguardano imprenditori e professionisti.

Nel mio curriculum le esperienze e le competenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *