0

Pos per Professionisti e Mora del Creditore

Dallo scorso 30 giugno è entrato in vigore l’obbligo per professionisti ed imprenditori di offrire come strumento di pagamento il POS: con il POS i professionisti devono accettare i pagamenti offerti dai debitori per importi superiori ai 30 euro.

Pos per professionisti

Pos per professionisti – photo credit: Token Company

Pos per professionisti: abbiamo detto

Sul tema del Pos per professionisti abbiamo affrontato diversi aspetti della questione. Sul blog è stato scritto delle varie soluzioni POS per professionisti offerte da banche e Poste, compagnie telefoniche, e soluzioni innovative per professionisti e artigiani che prevedono l’utilizzo di POS mobili da utilizzare mediante gli smartphone.

 

Pos per professionisti: le sanzioni

Gli ordini professionali, in particolar modo il consiglio forense e l’ordine degli architetti, hanno sollevato dubbi sull’obbligatorietà del POS per professionisti fino a giungere alla conclusione che l’assenza del POS per professionisti non è collegabile ad alcuna sanzione. Sul tema anche i consulenti del lavoro hanno detto la loro. Allora quali sono le conseguenze per coloro che non si adeguano alle nuove disposizioni in materia di POS?


Pos per professionisti e mora del creditore

L’impossibilità di ricevere un pagamento superiore ai 30 euro mediante POS mette in mora il professionista. Si fa riferimento alla mora credendi o mora del creditore prevista dall’articolo 1206 del codice civile.

La mora del creditore si ha ogni qualvolta il comportamento del creditore non consente al debitore di estinguere la propria obbligazione.

L’offerta di pagamento mediante POS rappresenta per il debitore un’offerta che produce una serie di conseguenze in capo al creditore. Egli infatti:

  • assume il rischio per l’eventuale impossibilità sopravvenuta dalla prestazione per causa non imputabile al debitore;
  • non può pretendere dal debitore interessi e frutti;
  • è tenuto a risarcire il debitore degli eventuali danni derivanti dalla mora.

Le conseguenze, anche se non sanzionatorie, esistono per i professionisti e gli imprenditori che nello svolgimento delle proprie attività rifutino di ricevere dai propri clienti i pagamenti mediante il POS.

Antonio Palmieri

Laureato in economia aziendale con una tesi dal titolo “Il ruolo dell’HTML nelle operazioni di web marketing“, iscritto all’albo dei Consulenti del lavoro, sono un libero professionista che non trascura le potenzialità offerte dal web che resta la mia grande passione: lavoro e passione si integrano in Codice Azienda, blog che curo dal 2007 in cui affronto temi che riguardano imprenditori e professionisti.

Nel mio curriculum le esperienze e le competenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *