0

Web 2.0. Servizi take e share

Servizi web 2.0

Web 2.0:interattività e dinamismo
Il web 2.0 ha apportato interattività e dinamismo per gli utenti Internet.
Si assiste costantemente ad un boom di servizi e/o strumenti on-line messi a disposizione degli utenti. Analizzando e testando i vari servizi on-line ho provato a classificare ed individuare due macro-categorie nelle quali ricondurre i servizi 2.0 proponendone una suddivisione in base al tipo di vantaggio/beneficio che essi forniscono all’utente.

Servizi take
Nella prima macro-categoria ho inserito tutti servizi take, ossia quei servizi dai quali è possibile ricavare un beneficio individuale per l’utente. Si pensi al servizio offerto da vixy.net che consente di estrapolare video da youtube, oppure al servizio Igoogle che consente la personalizzazione della propria home page su google, e cosi via.

Servizi share
La seconda macro-categoria comprende invece tutti i servizi share che consentono la condivisione di contenuti, foto, notizie ecc. Si pensi a youtube, flickr, digg ecc. Dall’utilizzazione di questi servizi scaturisce un benfeficio collettivo per tutti gli utenti che utilizzano quel servizio. Tale categoria sembra rispecchiare meglio la natura, lo spirito del web 2.0.

Antonio Palmieri

Laureato in economia aziendale con una tesi dal titolo “Il ruolo dell’HTML nelle operazioni di web marketing“, iscritto all’albo dei Consulenti del lavoro, sono un libero professionista che non trascura le potenzialità offerte dal web che resta la mia grande passione: lavoro e passione si integrano in Codice Azienda, blog che curo dal 2007 in cui affronto temi che riguardano imprenditori e professionisti.

Nel mio curriculum le esperienze e le competenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *