Percorso:Blog

Calano i tassi di interesse sui mutui: ossigeno per le aziende

Avviare un’attività non è mai semplice, ma è sempre molto costoso. Per questo motivo, unitamente alla crisi economica che sta mettendo a dura prova gli imprenditori italiani, molti professionisti hanno optato per un finanziamento o un mutuo. Se poi la cifra di cui si necessita è particolarmente consistente, la seconda soluzione è senz’altro più conveniente. L’importante è comunque prendersi del tempo per acquisire una panoramica completa di ciò che il mercato offre, vagliando tutte le tipologie di prodotti in circolazione.

Il calo dei tassi di interesse sui mutui
photo credit: Paolo Margari

Così facendo infatti potremo ottenere le condizioni migliori: informandosi sui mutui online disponibili, ad esempio, piuttosto che sui prestiti online, sarà infatti possibile ottenere un servizio più vantaggioso rispetto a quelli tradizionali.

Anche la questione del tasso va ben ponderata nel caso in cui si opti per un mutuo. Per fare ciò occorre prima familiarizzare con Tan, Taeg, variabile, fisso e tutti gli altri termini che potrebbero non essere proprio intuitivi per i non addetti ai lavori. Solo comprendendo a fondo il contratto di mutuo potremo infatti trovare il prodotto che sia più in linea con le esigenze della nostra attività.

Il calo dei tassi di interesse sui mutui

Proprio sulla questione dei tassi le notizie sono incoraggianti. Secondo quanto riportato dal bollettino mensile dell’Abi, ad agosto 2014 questi sono scesi ulteriormente , registrando i valori più bassi da tre anni a questa parte. Per quanto riguarda i mutui casa, il tasso medio è sceso al 3,19%, rispetto al 3,23% di luglio , segnando la percentuale più bassa da giugno 2011. Il tasso medio dei finanziamenti alle imprese è invece sceso al 2,89%, il valore più basso da marzo 2011, rispetto al 3,09% del mese di luglio 2014.

Bene anche i prestiti, i quali hanno registrato un calo dei tassi medi sul totale al 3,77% nel mese di agosto, rispetto al 3,81% del mese precedente. Si è inoltre ridotto il calo dei finanziamenti concessi ad aziende e privati, dato che si è assestato intorno al 2,3% di agosto rispetto al 2,5% di luglio.  Secondo l’Associazione, si tratterebbe del miglior dato da luglio 2012. Dalla fine del 2007 ad oggi, inoltre, i prestiti a famiglie e imprese sono passati da 1.279 miliardi a circa 1.418 miliardi di euro.

Dati confortanti, dunque, che fanno ben sperare per i prossimi mesi. Che l’uscita dalla crisi non sia più così lontanta? Chissà che le imprese non possano finalmente tirare un sospiro di sollievo.

La mole di dati elaborati in formato elettronico dalle aziende è in costante crescita. Lo scambio di dati ed informazioni avviene sempre più spesso in via telematica. Nelle aziende emerge il bisogno di memorizzare ed archiviare le informazioni direttamente in formato elettronico. Una soluzione è rappresentata dal cloud computing in grado di offrire alle imprese soluzioni sempre più complete e specifiche: non solo cloud storage ma piattaforme complete per gestire, elaborare ed archiviare i dati che non necessitano più di un'archiviazione locale.

Cloud Storage

Le soluzioni di cloud storage

Le soluzioni di cloud storage sono in continua espansione: esse offrono una grande quantità di spazio a un prezzo accessibile (in molti casi an gratuito). Queste soluzioni, basate su piccoli client da installare sul PC, consentono di impostare i computer per il backup dei dati nel cloud per averli sempre a disposizione. Tutti i dati vengono messi al sicuro sui server e gestibili dall'utente da diversi dispositivi.

Classiche soluzioni di cloud storage sono offerte (con offerte base gratuite) da molti giganti di Internet: si pensi a google drive, al cloud di Amazon o a Onedirive di Microsoft. Altre aziende si sono affermate specificamente nel settore del cloud storage: Dropbox e Sugar Sync rappresentano ulteriori due soluzioni storage. Non mancano soluzioni italiane: Memopal (3 giga gratuiti) è una società completamente italiana che offre un ottimo prodotto per il backup dei dati accessibile da più piattaforme. I server di memopal sono collocati tutti in Italia con i vantaggi in termini di privacy ed evenutali controversie.

Office automation in cloud

Il settore dell'office automation sta migrando online!

Zoho è stata tra le prime aziende a fornire soluzioni di office automation on line. Ben presto google ha sviluppato un proprio tool di office automatio: Google Drive è ormai uno strumento solido ed affidabile per l'elaborazione e la gestione di documenti e fogli di calcolo. In più è totalmente gratuita.

Combinando la presenza dei file in remoto e le potenzialità degli strumenti di office automation si ha la possibilità di lavorare su un progetto contemporaneamente senza la necessaria presenza nello stesso luogo: questo fattore può incrementare la produttività, dal momento che i dipendenti possono lavorare da qualsiasi luogo e possono in qualsiasi momento integrare il loro lavoro

Costi ed efficienza

L'uso combinato di questi due strumenti rappresenta una sensibile riduzione dei costi: non doversi preoccupare dei software da installare ed aggiornare ma averli sempre disponibili sul web rappresenta una soluzione conveniente anche in termini economici.

Un'ulteriore caratteristica del cloud è rappresentata dalla scalabità dell'offerta modellabile in base alle esigenze dell'azienda.

Con l'utilizzo di soluzioni cloud è possibile ottenere anche una sensibile ottimizzazione dei tempi anche riducendo il tempo necessario alla formazione dei dipendenti.

Cloud computing e l'approccio BYOD

BYOD, è l'acronimo di Bring Your Own Device, è una politica che molte aziende stanno adottando. I dipendenti possono portare ed utilizzare i propri smartphone, tablet o notebook al lavoro e utilizzarli al posto dei dispositivi "aziendali". Il vantaggio in termini di costo è notevole in quanto non sarà necessario acquistare dispositivi in ​​massa, ogni dipendente potrà utilizzare il device a cui è abituato.

La presenza dei dati in cloud sicuro e protetto offre ai dipendenti la possibilità di accedere dai propri dispositivi, e con la loro connessione. L'accesso ai contenuti dovrà essere modulato e gestito per garantire la sicurezza dei dati. La maggior parte delle aziende di software è in grado di offrire ottime soluzioni.