0

Autoliquidazione Inail 2011 tra parametri, rateazioni ed agevolazioni

"Aggiornamento" autoliquidazione INAIL 2011/2012

Leggete nell’articolo dedicato le informazioni sull’autoliquidazione INAIL 2011/2012

Prossima la scadenza dell’autoliquidazione INAIL

In attesa della prossima autoliquidazioni INAIL è opportuno fare un riepilogo delle agevolazioni che l’istituto riconosce a varie categorie di imprese ed un rapido ripasso delle retribuzioni minime e massime per il calcolo delle spettanze.

I Coefficienti per rateizzare l’INAIL

L’autoliquidazione potrà essere presentata invia telematica entro il 16 marzo tranne per le categorie che presenteranno a mano entro il 16 febbraio. Il premio potrà essere pagato in quattro rate: febbraio, maggio, agosto e novembre con una maggiorazione ottenuta moltiplicando la rata per i seguenti coefficienti:

Scadenza rate    Coefficienti
16 maggio 2011  0,0051205480
16 agosto 20110,0104136990
16 novembre 20110,0157068490

Sintesi delle Agevolazioni INAIL

Le agevolazioni contributive riguardano diverse categorie di imprese ed in seguito si riepilogano le varie categorie:

  1. Riduzioni per il settore edile dell’ 11,50% sulla regolazione del 2010
  2. Riduzione per le aziende artigiane dell’autotrasporto sulla regolazione del 2010 pari al 14,50%
  3. Riduzione per il settore della pesca che riguarda sia la regolazione 2010 che la rata 2011 ed è pari all’80% del premio
  4. Riduzione per il reimpiego di personale dirigente
  5. Incentivo per l’inserimento dei disabili stipulato entro il 31/12/2007
  6. Sgravi per chi assume personale temporaneo per la sostituzione di lavoratori in maternità e paternità
  7. Riduzione per i contratti di formazione e lavoro per le pubbliche amministrazioni
  8. Riduzione per le imprese che assumono con contratto di inserimento

Per le agevolazioni è necessario il possesso dei requisiti per il rilascio del DURC.

Retribuzioni convenzionali per la determinazione degli importi da versare

L’Inail ha provveduto all’adeguamento delle retribuzioni convenzionali da utilizzare per le varie tipologie di collaboratori.


Il premio deve essere determinato sulle retribuzioni effettivamente corrisposte ai lavoratori dipendenti e, se d’importo inferiore, devono essere adeguate al minimale imponibile giornaliero, che per l’anno 2010 e per la generalità dei lavoratori è pari 43,79 €, mensile 1138,54 €.

Per gli Artigiani titolari, i familiari, i soci  e gli associati in partecipazione la retribuzione convenzionale giornaliera è pari ad € 43,79, mentre la mensile € 1094,75.

Per le imprese non artigiane i familiari, i soci  e gli associati in partecipazione la retribuzione convenzionale giornaliera è pari ad € 47,83 (dal primo luglio 48,19 €, mentre la mensile € 1.195,78 (dal primo luglio € 1.204,70).

Per i familiari partecipanti all’impresa familiare la retribuzione convenzionale giornaliera è pari ad € 48,04 (dal primo luglio 48,40 €, mentre la mensile € 1201,08 (dal primo luglio € 1210,00).

Per i compensi corrisposti ai lavoratori parasubordinati il minimo ed il massimo mensile fino al 30 giugno 2010 sono rispettivamente € 1.195,78 – € 2.220,73 e dal 1 luglio 2010 sono rispettivamente € 1.204,70 – €  2.237,30.

La guida all’autoliquidazione INAIL offre una panoramica esaustiva delle casistiche elencate in modo sintetico nel presente post.

  Guida Autoliquidazione 2011

Antonio Palmieri

Laureato in economia aziendale con una tesi dal titolo “Il ruolo dell’HTML nelle operazioni di web marketing“, iscritto all’albo dei Consulenti del lavoro, sono un libero professionista che non trascura le potenzialità offerte dal web che resta la mia grande passione: lavoro e passione si integrano in Codice Azienda, blog che curo dal 2007 in cui affronto temi che riguardano imprenditori e professionisti.

Nel mio curriculum le esperienze e le competenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *