5

Come riconoscere gli Euro falsi

La contraffazione delle banconote è un fenomeno in crescita anche se le percentuali di contraffazione sono molto basse. La Banca d’Italia, nel rapporto semestrale, evidenzia un trend crescente. Le banconote da 20 e 50 euro risultano essere quelle maggiormente falsificate con una percentuale superiore all’80% dei falsi in circolazione.

Zoom su una banconota

Come riconoscere le banconote false

Le banconote sono costruite rispettando elevati standard qualitativi. Sono diversi i metodi che consentono di identificare eventuali falsificazioni:

  • Toccare gli elementi in rilievo
  • Guardare la banconota in controluce
  • Muovere la banconota per vedere gli ologrammi

Le banconote e i rilievi

Alcuni tratti delle banconote presentano tratti in rilievo (le linee vicino alla cifra). Inoltre le banconote da 200 e 500 euro hanno appositi segni in rilievo nella parte bassa del bordo destro.

Muovere le banconote per vedere gli ologrammi

Un altro metodo di controllo per l’autenticità della banconota è rappresentato dagli ologrammi perfetti visibili quando la banconota viene mossa. Si notano il valore nominale oppure il motivo architettonico. Tale motivo archittettonico è presente anche come filigrana sul lato sinistro della banconota.

Per i più diffidenti

Sono presenti alcune microscritture sulla banconota non visibili ad occhio nudo. Tali microscritture devono essere nitide e non sfocate.

Antonio Palmieri

Laureato in economia aziendale con una tesi dal titolo “Il ruolo dell’HTML nelle operazioni di web marketing“, iscritto all’albo dei Consulenti del lavoro, sono un libero professionista che non trascura le potenzialità offerte dal web che resta la mia grande passione: lavoro e passione si integrano in Codice Azienda, blog che curo dal 2007 in cui affronto temi che riguardano imprenditori e professionisti.

Nel mio curriculum le esperienze e le competenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *