0

Disattivare le funzioni social di google adsense

Adsense ha ampliato le opportunità di personalizzazione degli annunci sui siti dei partner. Nel tempo agli inserzionisti sono stati offerti sempre maggiori strumenti per ottimizzare gli annunci adsense che sono visualizzati sul proprio sito.

I vari tipi di annunci adsense

Adsense ha sviluppato diverse tipologie di annunci adsense che lo hanno reso differente dagli altri circuiti pubblicitari.

Si è passati da una pubblicità meramente contestuale, strettamente correlata ai contenuti presenti nella pagina, ad una pubblicità basata sugli interessi degli utenti, in grado di personalizzare gli annunci in base ai gusti dell’utente.

L’esplosione del fenomeno sociale e degli strumenti di condivisione, ha indotto il team di adsense a potenziare l’aspetto social degli annunci. Subito dopo la nascita di google plus, il team di adsense ha offerto agli utenti la possibilità di segnalare alcune pubblicità inserendo sulle stesse il pulsante di condivisione +1.

Una pubblicità che piace offre maggiori maggiori opportunità di essere notata e quindi cliccata. La rilevanza social degli annunci è stata introdotta anche per contrastare i rumors che arrivano da casa facebook circa l’introduzione di un sistema pubblicitario concorrente ad adsense.

Come disattivare la pubblicità sociale in adsense

Nel caso in cui la pubblicità sociale non convinca l’editore è possibile procedere alla disattivazione direttamente dal pannello di adsense. Accedendo al proprio account e tra le impostazioni avanzate presenti nella scheda Consenti e blocca annunci è possibile bloccare l’utilizzo delle pubblicità sociali.

L’aspetto negativo connesso alla disattivazione delle pubblicità sociali riguarda la possibilità di poter effettuare la scelta solo a livello di account e non anche a livello di singola area annuncio.

I diversi contesti in cui è collocata un’area annuncio possono rappresentare diverse esigenze per gli editori: in alcune aree del sito magari potrebbe agevolare un pubblicità integrata con le funzioni social, in altre aree meno.

Questo discorso vale un pò per tutte le impostazioni a livello di account adsense: si pensi alla pubblicità basata sugli interessi degli utenti. Anche questa impostazione sarebbe gestibile più semplicemente a livello di singolo annuncio e non per l’intero account.

Adsense rappresenta un prodotto nuovo, innovativo e quindi non ci resta che attendere i nuovi sviluppi del prodotto per poter ottenere annunci sempre più personalizzati al fine di offrire agli inserzionisti soluzioni migliori e per ottenere maggiori rendimenti.

Antonio Palmieri

Laureato in economia aziendale con una tesi dal titolo “Il ruolo dell’HTML nelle operazioni di web marketing“, iscritto all’albo dei Consulenti del lavoro, sono un libero professionista che non trascura le potenzialità offerte dal web che resta la mia grande passione: lavoro e passione si integrano in Codice Azienda, blog che curo dal 2007 in cui affronto temi che riguardano imprenditori e professionisti.

Nel mio curriculum le esperienze e le competenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *