0

Google saluta wave

Google ha annunciato l’abbandono del progetto wave: la piattaforma di condivisione e cooperazione mai decollata perchè estremamente complessa.

Wave, l’atteso

Ricordo l’attesa di wave, la caccia all’invito, la possibilità di essere tra i primi a provarlo. Poi l’impatto con un’interfaccia che riportava indietro nel tempo: non riuscivo a far nulla. Dopo i primi contatti, qualche scambio di opinioni e poco altro. Riuscivo a fare le stesse cose in modo più semplice su altri social network. Avevo cavalcato l’entusiasmo per una piattaforma che doveva essere rivoluzionaria ma che aveva generato subito molte molte perplessità. Una su tutte: accedervi dal netbook era impossibile.

Verso Google me

Ora Google abbandona definitivamente il progetto Wave, per buttarsi a capofitto nel nuovo social network: Google Me.

Dopo i Flop di Orkut e Wave (una sintesi dei flop di google

Antonio Palmieri

Laureato in economia aziendale con una tesi dal titolo “Il ruolo dell’HTML nelle operazioni di web marketing“, iscritto all’albo dei Consulenti del lavoro, sono un libero professionista che non trascura le potenzialità offerte dal web che resta la mia grande passione: lavoro e passione si integrano in Codice Azienda, blog che curo dal 2007 in cui affronto temi che riguardano imprenditori e professionisti.

Nel mio curriculum le esperienze e le competenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *