3

Prestiamoci apre ai prestatori

Parte l’innovativo social lending di prestiamoci. Al via la procedura per i prestatori che possono scegliere quali progetti finanziare tra quelli presenti nel network di prestiamoci.

Parte il social lending di prestiamoci

Chiusa la fase di ricerca dei primi progetti, Prestiamoci apre ufficialmente i battenti ai prestatori. E lo fa azzerando le commissioni ai prestatori che saranno attivi fin dasubito sulla piattaforma. Da dicembre le agevolazioni saranno dimezzate: si pagherà solo la commissione sulle rate, mentre, quando prestiamoci sarà a pieno regime, ci sarà anche una commissione di ingresso per i prestatori pari a 25 euro una tantum. Tentare subito? Lo staff di prestiamoci invita ad aderire subito al social lending per essere propositivi anche in passaggi che risulteranno macchinosi.

Notizie per i prestatori

I prestatori possono ora accedere alla loro area aperta da poco e, prima di poter prestare, dovranno fornire informazioni aggiuntive (utili anche ai fini fiscali), dovranno firmare un contratto ed ottenere il codice IBAN per effettuare il primo bonifico.

In questa fase l’importo minimo per diventare prestatore è di 1500,00 euro che saranno rimborsabili solo in 36 mesi.

Per le altre operazioni si consiglia la lettura delle FAQ e del regolamento.

Antonio Palmieri

Laureato in economia aziendale con una tesi dal titolo “Il ruolo dell’HTML nelle operazioni di web marketing“, iscritto all’albo dei Consulenti del lavoro, sono un libero professionista che non trascura le potenzialità offerte dal web che resta la mia grande passione: lavoro e passione si integrano in Codice Azienda, blog che curo dal 2007 in cui affronto temi che riguardano imprenditori e professionisti.

Nel mio curriculum le esperienze e le competenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *