0

Ritenuta d’acconto: Tabella Redditi e Aliquote

ritenuta d'accontoIl DPR 600/73 prevede che per alcune tipologie di reddito siano applicate in fase di emissione della fattura una ritenuta d’acconto sull’importo da corrispondere che deve essere versato come anticipo sulle imposte.

La ritenuta d’acconto rappresenta, infatti, un’anticipazione delle imposte versata in percentuale variabile in base alla tipologia di reddito dal sostituto d’imposta che trattiene la somma dal compenso del percipiente.

 

Ritenuta d’acconto: chi la effettua

Ad operare la ritenuta d’acconto devono essere tutti i soggetti, diversi dalle persone fisiche che operano in qualità di sostituti di imposta:

  • gli enti e le società (indicati nell’articolo 73, comma 1, DPR n. 917/86),
  • le società e associazioni (indicate nell’articolo 5, DPR n. 917/86),
  • le persone fisiche che esercitano imprese commerciali (ai sensi dell’articolo 55, DPR n. 917/86), o imprese agricole,
  • le persone fisiche che esercitano arti e professioni,
  • il curatore fallimentare,
  • il commissario liquidatore,
  • il condominio quale sostituto d’imposta,

 

Ogni qualvolta questi soggetti corrispondono a soggetti residenti nel territorio dello Stato devono operare la ritenuta d’acconto. Le somme soggette a ritenuta sono:

 

La ritenuta non deve essere operata:

  • per prestazioni effettuate nell’esercizio di impresa;
  • per prestazioni di lavoro autonomo effettuate all’estero;
  • per prestazioni di lavoro autonomo corrisposti a stabili organizzazioni in Italia di soggetti non residenti;
  • sui compensi di importo complessivo inferiore a 25,82 euro

 

La ritenuta a titolo di imposta

Qualora le somme e i valori siano corrisposti a soggetti non residenti, per prestazioni effettuate nel territorio dello Stato, la ritenuta è operata a titolo d’imposta, e si applica anche per le prestazioni rese nell’esercizio di imprese.

 

Tabella Ritenute d’acconto e di imposta

Nella seguente tabella sono riepilogate le principali ritenute d’acconto per argomento. Le norme di riferimento sono gli artt. 25, 25-bis e 25-ter dek DPR 600/73. Le ritenute d’acconto vanno versate entro il 16 del mese successivo a quello di riferimento utilizzando il modello f24 ed il codice tributo indicato in tabella.

La base imponibile è determinata partendo dal compenso o dall’utile ed in alcuni casi deve essere ridotta della percentuale indicata in tabella.

 

 Natura del compenso Percentuale Ritenuta Base Imponibile  Codice tributo
 Compensi per prestazioni di lavoro autonomo da parte di esercenti arti e professioni
(es. codice 1040)
20%  100%  1040
 Compensi per prestazioni di lavoro autonomo occasionale 20%  100%  1040
 Compensi per prestazioni di amministratore di condominio 20%  100%  1040
 Compensi per l’assunzione di obblighi di fare, non fare e permettere 20%  100%  1040
 Compensi all’autore o inventore per la cessione di diritti d’autore e di diritti per opere dell’ingegno 20%  75%  1040
 Compensi all’autore o inventore per la cessione di diritti d’autore e di diritti per opere dell’ingegno

(soggetti di età inferiore a 35 anni)

20%  60%  1040
 Utili derivanti da associazione in partecipazione con apporto di solo lavoro 20%  100%  1040
 Indennità per la cessazione di rapporti di agenzia delle persone fisiche e delle società di persone 20%  100%  1040
 Partecipazione agli utili di soci fondatori o promotori 20%  100%  1040
 Compensi per prestazioni di lavoro autonomo, anche occasionale

(non residenti)

30%  100%  1040
 Compensi per l’uso o la concessione in uso di attrezzature industriali, commerciali o scientifiche che si trovano nel territorio dello Stato

(non residenti)

30%  100%  1040
Compensi per l’utilizzazione di opere dell’ingegno, di brevetti industriali e di marchi di impresa, di processi, formule e informazioni relativi ad esperienze acquisite nel campo industriale, commerciale o scientifico  (non residenti) 30%  100%  1040
Provvigioni per rapporti di commissione, agenzia, mediazione, rappresentanza di commercio e di procacciamento di affari 23%  50%  1038
Provvigioni per rapporti di commissione, agenzia, mediazione, rappresentanza di commercio e di procacciamento di affari (con l’ausilio in via continuativa di personale) 23%  20%  1038
Incaricati alle vendite a domicilio 23%  78%  1038
 Corrispettivi dovuti dal condominio all’appaltatore soggetto IRPEF 4%  100%  1019
 Corrispettivi dovuti dal condominio all’appaltatore soggetto IRES 4%  100%  1020

Lascia un commento